Header Top
Logo
Martedì 23 Maggio 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Maltempo: Gabrielli, anni e anni per messa in sicurezza territorio

colonna Sinistra
Mercoledì 27 novembre 2013 - 09:30

Maltempo: Gabrielli, anni e anni per messa in sicurezza territorio

(ASCA) – Roma, 27 nov – ”Occorreranno anni anni anni per la messa in sicurezza del territorio e inizio ad avere seri dubbi che arrivi una risposta in tempi brevi. Pertanto, anche in questa sede, sottolineo l’importanza del patto sociale del sistema di protezione civile: altrimenti continueremo a contare i morti”. Lo ha detto il capo della Protezione civile, prefetto Franco Gabrielli, nel corso di un’audizione informale alla commissione Ambiente della Camera in merito all’alluvione che ha colpito nei giorni scorsi la Sardegna. ”Siccome la sicurezza strutturale e’ lontana, a causa delle risorse in termini di cassa, dei meccanismi farraginosi di spesa e dei tempi tecnici di progettazione e realizzazione, dovremmo stringere – ha proseguito Gabrielli – un patto tra cittadini e istituzioni sul territorio: se i cittadini sono piu’ partecipi e consapevoli del fatto che attraverso comportamenti corretti molto puo’ essere mitigato, i sindaci si sentono forti del sostegno della popolazione e si dotano degli strumenti necessari a fronteggiare le emrgenze”, ha concluso il suo ragionamento il prefetto. In Italia ”manca una diffusa cultura di protezione civile” e ”considero criminale consentire l’abitabilita’ di seminterrati in zone a rischio inondazione: queste sono azioni che creano i presupposti per raccattare i morti in giro per l’Italia”. E’ quanto ha dichiarato il capo della Protezione civile, Franco Gabrielli, nel corso dell’audizione informale presso la commissione Ambiente della Camera in merito alla recente alluvione in Sardegna che ha causato 16 vittime e 1 disperso. ”Non si sta in uno scantinato durante un’alluvione. E se le persone sono morte in uno scantinato e’ stata colpa delle persone e del sistema”, ha osservato Gabrielli precisando che ”non si tratta di mancare di rispetto ai morti: i morti li onori e ne eviti altri se dici le cose come stanno”. stt/gbt

 

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su