Header Top
Logo
Martedì 28 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Papa: dobbiamo dire ‘no’ a economia dell’esclusione e dell’iniquita’

colonna Sinistra
Martedì 26 novembre 2013 - 12:00

Papa: dobbiamo dire ‘no’ a economia dell’esclusione e dell’iniquita’

(ASCA) – Citta’ del Vaticano, 26 nov – ”Cosi’ come ilcomandamento ‘non uccidere’ pone un limite chiaro perassicurare il valore della vita umana, oggi dobbiamo dire ‘noa un’economia dell’esclusione e della inequita”. Questaeconomia uccide”. Lo scrive papa Francesco nell’esortazioneapostolica ‘Evangelii Gaudium’.

”Non e’ possibile – aggiunge il papa – che non faccianotizia il fatto che muoia assiderato un anziano ridotto avivere per strada, mentre lo sia il ribasso di due punti inborsa. Questo e’ esclusione. Non si puo’ piu’ tollerare ilfatto che si getti il cibo, quando c’e’ gente che soffre lafame. Questo e’ inequita”’.

Oggi, prosegue il papa, ”tutto entra nel gioco dellacompetitivita’ e della legge del piu’ forte, dove il potentemangia il piu’ debole.

Come conseguenza di questa situazione, grandi masse dipopolazione si vedono escluse ed emarginate: senza lavoro,senza prospettive, senza vie di uscita. Si considera l’essereumano in se stesso come un bene di consumo, che si puo’ usaree poi gettare”. Papa Francesco ricorda che ”abbiamo dato inizio allacultura dello ‘scarto’ che, addirittura, viene promossa. Nonsi tratta piu’ semplicemente del fenomeno dello sfruttamentoe dell’oppressione, ma di qualcosa di nuovo: con l’esclusioneresta colpita, nella sua stessa radice, l’appartenenza allasocieta’ in cui si vive, dal momento che in essa non si stanei bassifondi, nella periferia, o senza potere, bensi’ sista fuori. Gli esclusi non sono ‘sfruttati’ ma rifiuti,’avanzi”’.

dab/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su