Header Top
Logo
Mercoledì 29 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Palermo: farmacista uccisa in rapina, Federfarma chide incontro a Alfano

colonna Sinistra
Venerdì 22 novembre 2013 - 17:34

Palermo: farmacista uccisa in rapina, Federfarma chide incontro a Alfano

(ASCA) – Roma, 22 nov – Federfarma ha chiesto un incontro alministro dell’Interno, Angelino Alfano, dopo la morte dellatitolare di una farmacia della provincia di Palermo,Giuseppina Jacona, uccisa in una rapina ieri pomeriggio. ”Piangiamo una collega che, come ci confermano tutticoloro che la hanno conosciuta personalmente, costituiva unpunto di riferimento per la popolazione non solo dal punto divista strettamente sanitario ma anche umano” affermaAnnarosa Racca, presidente di Federfarma, ricordando che”nei piccoli paesi la farmacia e’ l’unico presidio diassistenza sul territorio, indispensabile in particolar modoper i fragili e gli anziani”. ”Le rapine nelle farmacie costituiscono una graveminaccia”, ricorda, sottolioneando che ”il fenomeno e’ inaumento e non riguarda piu’ solo le grandi citta’ ma si staespandendo ai piccoli centri. Dai dati dell’OSSIF, il Centrodi Ricerca dell’ABI sulla sicurezza anticrimine a cuipartecipa anche Federfarma, risulta che (anno 2012) l’indicedi rischio delle farmacie (rapine effettuate ogni 100 puntioperativi) e’ pari a 6,4, secondo solo a quello della grandedistribuzione organizzata (13,6); le Regioni piu’ a rischiosono Lazio (+13,1% rispetto alla media nazionale), Lombardia(12,6%) e Sicilia (8,5%); le provincie piu’ colpite sonoMilano (con un indice di rischio di 31,3 rispetto alla medianazionale di 6,4), Monza-Brianza (19,8), Palermo (19,1) eRoma (17,9)”. Per contrastare il fenomeno Federfarma ha sottoscritto conil Ministero dell’Interno nel 2010 un protocollo di intesaper realizzare nelle farmacie adeguati sistemi divideosorveglianza in collegamento con le forze dell’ordine.

red/mpd

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su