Header Top
Logo
Giovedì 30 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Aeronautica: Preziosa, rivedere compiti. Buco operativo aerei 2018-2022

colonna Sinistra
Giovedì 21 novembre 2013 - 12:42

Aeronautica: Preziosa, rivedere compiti. Buco operativo aerei 2018-2022

(ASCA) – Roma, 21 nov – ”Nel periodo 2018-2022”, a causadell’uscita dei vecchi sistemi d’arma (AMX e Tornado) e delbasso rateo di produzione dei nuovi aerei che vanno asostituirli (75 cacciabombardieri F-35) ”ci sara’ un bucooperativo di 4-5 anni”. Lo ha ribadito il capo di statomaggiore dell’Aeronautica Militare, il generale PasqualePreziosa, in audizione informale oggi presso le commissioniriunite Difesa di Camera e Senato nell’ambito dell’esamecongiunto dello schema di decreto legislativo sulla riformadello strumento militare. ”Operiamo per ottenere il massimo risultato – ha aggiuntoPreziosa – ma bisogna rivedere i compiti svoltidall’Aeronautica concentrandosi su quelli prioritari”. Inquesto senso il capo di stato maggiore ha evidenziato come laforza armata dovra’ uscire ”dai settori meteo e gestionetraffico aereo civile, in cui ancora oggi e’ presente per il25%”. L’Aeronautica peraltro ”gia’ oggi non e’ in grado diassicurare il trasporto aereo sanitari con elicotteri, anchese di notte e con cattivo tempo, ci saremo sempre”. Entro il2018, secondo Preziosa, ci sara’ poi ”l’annullamento dellacontraoffensiva aerea”, mentre ”per la difesa da missilibalistici oggi il segmento terrestre e’ praticamentescoperto”. ”Con mezzo pieno – ha detto con una battuta ilgenerale Preziosa – non si fanno gli stessi chilometri di unpieno”.

Sul fronte del personale, la forza armata passa ”da44.500 a 33.800 unita”’, ed emerge un problemainvecchiamento: ”al 2024 – afferma Preziosa – l’eta’ mediadel personale sara’ tra i 50 e i 60 anni, occorre unapolitica di arruolamenti per abbassare l’eta’ media”. Sullacontroversa questione dell’esonero dal servizio, attraversoil cosiddetto scivolo d’oro, il capo di stato maggiorericorda che ”si tratta di istituti gia’ presenti nellapubblica amministrazione, bisogna favorire l’uscita dalservizio inserendo formule di flessibilita’ in entrata ed inuscita”. L’Aeronautica, che ”e’ gia’ passata da 40 a 18aeroporti armati e da 33 a 18 stormi”, guarda infine coninteresse al segmento dei velivoli a pilotaggio remoto, ”chesara’ il trend dei prossimi 15 anni”. gbt

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su