Header Top
Logo
Venerdì 28 Aprile 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Salute: Bpco colpisce 64 mln nel mondo, 2.6 in Italia. E’ World Day

colonna Sinistra
Lunedì 18 novembre 2013 - 17:15

Salute: Bpco colpisce 64 mln nel mondo, 2.6 in Italia. E’ World Day

(ASCA) – Roma, 18 nov – La maggior parte dei 64 milioni dipazienti affetti da BPCO (Bronco Pneumopatia CronicoOstruttiva) nel mondo, compresi i 2.600.000 in Italia, ognigiorno, nell’arco delle 24 ore, devono fare i conti condispnea, muco eccessivo, tosse cronica e con tutti gli altrisintomi debilitanti.

Secondo i dati dell’Organizzazione Mondiale della Sanita’ogni anno 3 milioni di persone muoiono a causa della BPCO e idecessi sono destinati ad aumentare di oltre il 30% nel corsodei prossimi 10 anni.

I pazienti affetti da BPCO soffrono di sintomi debilitantidiurni e notturni che possono causare una cattiva qualita’del sonno e portare alla stanchezza diurna e a possibiliproblemi psicologici.

In occasione della Giornata Mondiale della BPCO,l’Associazione Italiana Pazienti BPCO Onlus ha organizzatooggi la Conferenza Nazionale sul tema ”Affrontare insieme lesfide per essere piu’ forti”, Il Convegno si ponel’obiettivo di promuovere un confronto e un dibattito con ipazienti, le associazioni di pazienti, gli specialisti, glioperatori sanitari e le Istituzioni, finalizzatoall’ottimizzazione dei percorsi di diagnosi e terapia dellemalattie respiratorie e della BPCO in particolare, perridurne l’impatto socio-economico e per trovare le strategiepiu’ idonee a migliorare la qualita’ di vita dei pazienti edei loro familiari.

Medici ed esperti che studiano le malattie polmonarialtamente debilitanti e mortali sottolineano infatti comealleviare, nell’arco delle 24 ore, i sintomi della BPCOrappresenti la chiave per fornire una migliore qualita’ dellavita ai pazienti. I sintomi possono peggiorare quando sieffettua uno sforzo fisico o durante una fase acuta (periodoin cui i sintomi aumentano improvvisamente). Malattia cronica altamente debilitante, la Bpco e’tipicamente associata a fumatori maschi over 65, ma negliultimi anni uomini e donne ne vengono colpiti in egualmisura, tanto che oggi e’ donna il 44% dei pazienti. Fumo disigaretta, inquinamento,polveri e gas occupazionali ne sono iprincipali responsabili. Ma anche determinate caratteristichegenetiche, circa il 15-20% dei malati, infatti, non ha maifumato in vita sua.

mpd

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su