Header Top
Logo
Martedì 27 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Ambiente: Cia, incuria e cemento hanno devastato 2mln ettari di suolo

colonna Sinistra
Giovedì 14 novembre 2013 - 12:29

Ambiente: Cia, incuria e cemento hanno devastato 2mln ettari di suolo

(ASCA) – Roma, 14 nov – L’agricoltura italiana continua aperdere terreno, minacciata costantemente dall’avanzata dellacementificazione selvaggia e abusiva, che solo negli ultimivent’anni ha divorato piu’ di 2 milioni di ettari coltivati,dalla mancata manutenzione del suolo, dal degrado,dall’incuria ambientale, dall’abbandono delle zone collinarie montane dove e’ venuto meno il presidio dell’agricoltore.

E’ quanto emerso oggi a Messina durante il convegno promossodalla Cia-Confederazione italiana agricoltori sul tema,appunto, ‘Custodi del suolo e dissesto idrogeologico’,concluso dal vicepresidente nazionale vicario DinoScanavino.

Per la Cia, siamo in presenza di uno ‘scippo’ diterritorio agricolo che procede a ritmi vertiginosi: 11ettari l’ora, quasi 2000 alla settimana e oltre 8000 al mese,calpestando quotidianamente paesaggio, tradizioni e qualita’del cibo. A rischiare piu’ di tutti sono gli oltre 5000prodotti ‘tradizionali’, spina dorsale dell’enogastronomiaitaliana, ma che non godono delle tutele proprie dei marchidi qualita’. Per questo motivo serve subito una nuova leggeper la ristrutturazione del territorio. Cio’ che manca nel nostro Paese – per la Cia – e’ una veraopera di prevenzione contro le calamita’ naturali. Laprevenzione e’ un mezzo efficace di contrasto al fenomeno.

Prevenzione che puo’ essere attuata attraverso strumentiesistenti e in un’ottica di sussidiarieta’, attraversol’azienda multifunzionale presente sul territorio che ricopreuna funzione veramente efficace. red/gc

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su