Header Top
Logo
Mercoledì 22 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Maltempo: Provincia Macerata chiede a Regione Marche stato emergenza

colonna Sinistra
Mercoledì 13 novembre 2013 - 15:59

Maltempo: Provincia Macerata chiede a Regione Marche stato emergenza

(ASCA) – Ancona, 13 nov – Difficolta’ si registrano ancoranel fabrianese (e’ stata riaperta la tratta ferroviariaFabriano Albacina, rimane chiusa quella verso Pergola). NelMaceratese si registra una situazione complessa, con lariapertura di alcune strade e la permanete chiusura di altre;critica la situazione nello snodo stradale di Sforzacosta,con una ripercussione che interessa praticamente un quartodella viabilita’ provinciale. Smottamenti vari – e’ detto inuna nota – hanno interessato altre arterie stradali locali,isolando anche alcune aree agricole. Sotto controllo gliinvasi, specie quelli che nella notte (come la diga delleGrazie) hanno rilasciato consistenti quantita’ di acqua. Ilpresidente della Provincia di Macerata, Antonio Pettinari, hagia’ inviato la richiesta dello stato di emergenza allaRegione Marche. Le piogge stanno ancora flagellando le zonedell’Ascolano, aumentando il rischio di frane (200 eventi ,tra frane e smottamenti, si sono registrati lungo laviabilita’ minore, specie nelle aree interne). La protezionecivile sta riaprendo le strade che interessano CastelTrosino, Pianacerro e Vitavello, frazioni di Ascoli Piceno.

Attualmente risultano ancora isolate Arola, Pozza e Agore,frazioni che ricadono nel Comune di Acquasanta Terme. Nelleprime due sono a lavoro squadre dei vigili del fuoco e delComune con ruspe e pale meccaniche per liberare le strade dalfango. Ad Agore, invece, una squadra del Soccorso Alpino staraggiungendo a piedi il centro abitato per valutare lo statodi salute delle persone rimaste isolate. Altra emergenza e’rappresentata dagli alberi divelti e dagli arbusti che hannobloccato le paratie di regolazione affluenza acque del fiumeTronto della centrale elettrica dell’Enel di Mozzano. Per fardiminuire la criticita’ in atto, gia’ dal pomeriggio si staprovvedendo a liberarle con particolari taglialegna, al finedi far defluire in maniera adeguata il corso fluviale. Pg/rus

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su