Header Top
Logo
Venerdì 24 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Contraffazione: De Girolamo, i Nac sono presidio contro illegalita’

colonna Sinistra
Martedì 12 novembre 2013 - 14:28

Contraffazione: De Girolamo, i Nac sono presidio contro illegalita’

(ASCA) – Roma, 12 nov – ”Le operazioni dei Nac-NucleoAntifrodi Carabinieri hanno permesso di individuare alcuninuovi circuiti di commercializzazione relative a produzionicontraffatte che venivano spacciate per produzioni a marchiodi qualita’ Dop, Igp e Stg. L’attivita’ si e’ concentrataanche sull’e-commerce, al fine di proseguire gli accertamentisulla diffusione in internet della vasta gamma di’cheese-kit’ prodotti e commercializzati in Nuova Zelanda eAustralia che evocano produzioni Made in Italy. Infine, sonostati effettuati controlli nel trasferimento di risorseeuropee che hanno fatto accertare frodi nel compartoagroalimentare – nell’arco del 2013 – per oltre 2,5 milionidi euro”. Lo ha detto il Ministro delle politiche agricolealimentari e forestali, Nunzia De Girolamo, commentando irisultati diffusi dai Nac-Nucleo Antifrodi Carabinieri, sulleoperazioni condotte a ottobre, aggiungendo che ”lacontraffazione dell’agroalimentare italiano non e’ piu’tollerabile, per questo dobbiamo usare ogni strumento anostra disposizione per contrastarla e sconfiggerla. Tuttihanno il diritto di sapere quello che comprano e quello chemangiano”. Nelle province di Verona, Vicenza, Trento e Brescia, i Nacdi Parma hanno individuato alcuni circuiti dicommercializzazione di falso ‘Parmigiano Reggiano’, ‘GranaPadano’ Dop, e di paste lavorate con ripieni evocantiindebitamente noti marchi di qualita’ Dop/Igp/Stg, destinateanche all’esportazione. Complessivamente sono statesequestrate oltre 5 tonnellate di prodotti e 350.000etichette/packaging irregolari.

Nel Sud Italia, nel corso dei controlli in alcuni centriagroalimentari sono state sequestrate oltre 3 tonnellate diprodotti ortofrutticoli risultati privi della documentazionedi tracciabilita’. Nella fase di monitoraggio dell’e-commerce, i Nac hannointeressato i canali di cooperazione internazionale diInterpol e dell’agenzia delle dogane segnalando che ilfenomeno non rappresenta una semplice evocazione dell’italiansounding, ma una vera e propria condotta fraudolenta a dannodei consumatori stranieri che pensano di poter acquistare unprodotto realmente corrispondente alla genuinita’ delprodotto tipico italiano.

Nel 2013 sono state sequestrate oltre 1.800 tonnellate diprodotti agroalimentari e 2,5 milioni il numero delleetichette/packaging irregolari. Inoltre sono stati deferitiall’autorita’ Giudiziaria oltre 2.000 autori di reato eaccertati illeciti finanziamenti Ue per oltre 13 milioni dieuro.

red/rus

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su