Header Top
Logo
Venerdì 24 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Ricerca: Antartide, aperta campagna estiva della base Concordia

colonna Sinistra
Lunedì 11 novembre 2013 - 12:43

Ricerca: Antartide, aperta campagna estiva della base Concordia

(ASCA) – Roma, 11 nov – ”Abbiamo aperto la base per lacampagna estiva tra l’8 e il 10 novembre, con l’arrivo di unaquindicina di persone tra francesi ed italiani,essenzialmente logistici. Con questa apertura si e’ conclusacontemporaneamente la stagione invernale 2012-2013,caratterizzata da una permanenza ininterrotta di 15 persone,completamente isolate dal resto del mondo per tutta la nottepolare, per circa 10 mesi”. Lo ha detto ad Asca Guido DiDonfrancesco, capo spedizione per la stazione Concordia inAntartide. La Base Concordia sara’ visitata nei prossimigiorni dal Presidente della VII commissione Cultura, Scienzae Istruzione della Camera, Giancarlo Galan, dal ministroplenipotenziario per l’Antartide, Rubens Anna Fedele, e daldirettore del Dipartimento Terra e Ambiente del Cnr, EnricoBrugnoli.

”Questa stazione – spiega Di Donfrancesco – e’ nata daEPICA (European Project for Ice Coring in Antarctica, ndr),un progetto internazionale di trivellazione per studipaleoclimatici della calotta antartica, il piu’ importantenel suo genere degli ultimi anni, che ha dato dei risultatiunici. Iniziato nel 1995 come campo base per questaperforazione, il supporto logistico si e’ trasformato poi inuna base permanente, nella quale e’ proseguita l’esperienzainternazionale si e’ ampliata l’esperienza acquisita conEpica fino ad arrivare alle attivita’ della base attuale diConcordia”.

La stazione ”e’ importante anche da un punto di vistapolitico perche’ e’ gestita in modo molto efficiente daItalia e Francia ed e’ aperta a ricerche internazionali,comprese ricerche spaziali, perche’ l’Agenzia spazialeeuropea (Esa) partecipa alla gestione della base con uncontributo tecnologico per il riciclo delle acque”.

Dopo il successo di EPICA la base si e’ progressivamenteindirizzata anche verso ricerche di astronomia, astrofisica,geomagnetismo, geofisica. Concordia si trova infatti a 3.300metri di quota, con umidita’ di pochi punti percentuali e conventi spesso assenti durante la notte polare, per cui laparte di atmosfera sopra la stazione e’ una delle piu’limpide al mondo. Questo permette di fare osservazioniastronomiche del sistema solare e di sistemi extrasolariparagonabili a quelle svolte con il telescopio spazialeHubble. ”Da sottolineare – dice ancora Di Donfrancesco – chele misure di geomagnetismo fatte qui, sono utili a studiare idisturbi che eventi esterni alla Terra possono indurre nelletrasmissioni GPS o nella vita media dei circuiti al silicio,e quindi a predisporre misure di protezione dalle qualibeneficeremo tutti”.

Da qualche anno, conclude il capo spedizione, ”sicominciano a comprendere anche i fenomeni legati a correntioceaniche che regolano il clima dell’intero pianeta, ma chesono a loro volta regolate da una corrente circolare che simuove attorno all’Antartide e fa da ”nastro trasportatore diacqua calda dai tropici a tutto il resto del pianeta,rendendone la superficie piu’ abitabile di quanto non sarebbese questa corrente Antartica e le altre non esistessero”.

gdb/gbt

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su