Header Top
Logo
Martedì 23 Maggio 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Sinodo: papa Francesco consulta fedeli su famiglia, nozze gay e divorzi

colonna Sinistra
Martedì 5 novembre 2013 - 14:29

Sinodo: papa Francesco consulta fedeli su famiglia, nozze gay e divorzi

(ASCA) – Citta’ del Vaticano, 5 nov – Famiglia, unioni di fatto, separati, divorziati risposati e nozze gay. Sono i temi su cui papa Francesco e la Santa Sede hanno chiesto ‘aiuto’ ai fedeli di tutto il mondo con un questionario di 9 punti e 38 domande in vista della terza Assemblea generale straordinaria del Sinodo dei vescovi sulla famiglia che si svolgera’ in Vaticano dal 5 al 19 ottobre 2014. Con il documento preparatorio la segreteria del Sinodo ha realizzato alcuni quesiti per permettere ”alle Chiese particolari di partecipare attivamente alla preparazione del Sinodo straordinario che ha lo scopo di annunciare il Vangelo nelle sfide pastorali di oggi circa la famiglia”. Nel quarto punto emerge con chiarezza uno delle questioni piu’ spinose cioe’ quella della ”pastorale per far fronte ad alcune situazioni matrimoniali difficili”. Sette domande che coinvolgono in particolare i separati e i divorziati risposati. Tra queste si chiede direttamente alla gente: ”I separati e i divorziati risposati sono una realta’ pastorale rilevante nella Chiesa particolare? In quale percentuale si potrebbe stimare numericamente? Come si fa fronte a questa realta’ attraverso programmi pastorali adatti? In tutti questi casi: come vivono i battezzati la loro irregolarita’?”. Per avviare il processo di consultazione, ha spiegato mons. Lorenzo Baldisseri, Segretario generale del Sinodo dei Vescovi durante la presentazione del documento preparatorio, ”e’ stato rivolto un invito alle Diocesi a diffondere il documento capillarmente nei decanati e nelle parrocchie al fine di ottenere dati concreti e reali sulla tematica sinodale”. Analoga richiesta, ha proseguito mons. Baldisseri, e’ ”stata formulata agli altri Organismi che parteciperanno al Sinodo”. Il Segretario generale del Sinodo ha poi osservato che ”il tempo a disposizione e’ breve”, per questo ”e’ stato richiesto agli Organismi interpellati di inviare alla Segreteria Generale le risposte entro la fine di gennaio dell’anno prossimo”. Tra i quesiti emerge inoltre la questione delle ”unioni di persone della stesso sesso”. Ai fedeli si chiede: ”Esiste nel vostro paese una legge civile di riconoscimento delle unioni di persone dello stesso sesso equiparate in qualche modo al matrimonio? Quale attenzione pastorale e’ possibile avere nei confronti delle persone che hanno scelto di vivere secondo questo tipo di unioni? Nel caso di unioni di persone dello stesso sesso che abbiano adottato bambini come comportarsi pastoralmente in vista della trasmissione della fede?”. Sul tema e’ intervenuto mons. Bruno Forte, Segretario Speciale della III Assemblea Generale straordinaria del Sinodo osservando che ”un punto fermo che papa Francesco ha ribadito e’ il rispetto per ogni persona umana e dunque anche per i gay. Naturalmente l’atteggiamento pastorale nei confronti di tutto questo mondo deve essere approfondito rispetto alle nuove sfide. Non abbiamo la risposta gia’ pronta”, per questo ”il papa chiede ai vescovi di tutto il mondo un aiuto”. dab/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su