Header Top
Logo
Martedì 21 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Scuola: Sindacati, cambiare L. stabilita’. Manifestazione il 30 novembre

colonna Sinistra
Lunedì 28 ottobre 2013 - 17:31

Scuola: Sindacati, cambiare L. stabilita’. Manifestazione il 30 novembre

(ASCA) – Roma, 28 ott – ”Esprimiamo netto dissenso suiprovvedimenti che prevedono il blocco del contratto, degliscatti di anzianita’ e dell’indennita’ di vacanzacontrattuale. Ancora una volta si e’ voluto infliggere a chilavora nella scuola un’intollerabile penalizzazione, che nonsi spiega ne’ si giustifica con le difficolta’ finanziariedel paese”.

Cosi’ dichiarano in una nota Flc-Cgil, Cisl-Scuola,Uil-Scuola, Snals-Confsal e Gilda-Unams nell’indire unamanifestazione nazionale a Roma per il giorno 30 novembre perchiedere al governo una modifica della Legge di stabilita’.

”E’ inaccettabile – prosegue il comunicato – che siprelevino dalle tasche dei lavoratori ulteriori risorse, comeavviene rastrellando la quota di economie da reinvestiresulla scuola per la valorizzazione della professionalita’;cosi’ facendo si indebolisce ancor di piu’ il potered’acquisto delle retribuzioni, peraltro gia’ basso, mentremancano per i lavoratori pubblici gli annunciati interventidi riduzione della pressione fiscale”.

In tale contesto i sindacati della scuola si dichiarano”non disponibili” all’idea ”di un rinnovo contrattuale cheriguardi la sola parte normativa” e definiscono”insufficiente” la risposta del governo ”all’esigenza dipassare dalla politica dei tagli, che ha indebolitonell’ultimo decennio l’intero settore formativo, a quelladegli investimenti”.

Da qui i sindacati della scuola chiedono: un pianopluriennale di investimenti; il rinnovo del contrattonazionale e il pagamento degli scatti di anzianita’, apartire dall’annualita’ 2012; l’introduzione dell’organicofunzionale e pluriennale; continuita’ e prospettiva, apartire dal nuovo piano triennale di assunzioni, ai processidi stabilizzazione del personale; un piano nazionale diformazione per docenti e gli altri addetti ai lavori; ilripristino delle posizioni economiche orizzontali delpersonale Ata; la risoluzione delle questioni aperte suinidonei e docenti Itp (C999 e C555) e sui pensionamenti”quota 96”; garanzia del sostegno agli alunni disabili.

com-stt/gc

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su