Header Top
Logo
Sabato 25 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Musy: Centinaia ai funerali. Mons.Nosiglia, assassino esca allo scoperto

colonna Sinistra
Lunedì 28 ottobre 2013 - 14:04

Musy: Centinaia ai funerali. Mons.Nosiglia, assassino esca allo scoperto

(ASCA) – Torino, 28 ott – Torino si stringe attorno allafamiglia di Alberto Musy. La morte dell’ex consigliere Udc,vittima di un agguato sotto casa, continua a rimanere unmistero. Ed e’ lo smarrimento, a 19 mesi da quei tragicispari che hanno interrotto per sempre una giornata qualunquedell’avvocato torinese, ed e’ lo smarrimento il sentimentocomune di chi ha voluto assistere a questa cerimonia. Un uomo”mite”, si sussurra ovunque, ”l’uomo che avevo scelto perle mie figlie”, ha ricordato la moglie Angelica al processo.

Sei colpi di pistola sparati a bruciapelo da un uomo con ilcasco, che gli inquirenti indicano in Francesco Furchi’, cheha sempre negato ogni responsabilita’.

Con questo stato d’animo unito alla commozione, al dolorecomposto della moglie, alle lacrime delle sue quattro figlie- la piu’ grande ha tredici anni – alcune centinaia dipersone hanno affollato questa mattina la chiesa dellaConsolata dove l’arcivescovo Nosiglia ha celebrato ifunerali, e a cui ha voluto essere presente anche don LuigiCiotti, il sacerdote antimafia. L’assassino esca allo scoperto, ha pregato Nosiglia: ”IlSignore – ha detto l’arcivescovo nella sua omelia – suscitiin chi ha compiuto questo efferato delitto un sussulto didignita’ e di rimorso di coscienza che sfoci nell’assunzionedelle proprie responsabilita”’.

Poco prima una celebrazione in Sala Rossa, dove da ieriera stata allestita la camera ardente, durante la quale ilsindaco di Torino, Piero Fassino, ha sottolineato che”Alberto Musy esprimeva il miglior pensiero liberale diquesta citta”’. ”Per lui – ha detto il sindaco – non eraimportante considerarsi parte della maggioranza odell’opposizione: quello che importava era lavorare per ilbene della comunita”’.

A rendere omaggio a Musy anche il presidente dell’Udc PierFerdinando Casini, assieme al segretario Lorenzo Cesa. ”Unatragedia immensa – ha detto Casini – che mette alla prova lenostre certezze”. Molte le personalita’, gli amici, icittadini accorsi in chiesa che hanno maifestato affetto evicinanza alla famiglia. Il vicepresidente del Csm MicheleVietti, il prefetto di Torino Paola Basilone, rappresentantidelle istituzioni piemontesi tra cui il presidente dellaRegione Roberto Cota, il presidente della provincia di TorinoAntonio Saitta, il sindaco di Torino Piero Fassino, lapresidente dell’Unione Industriale Licia Mattioli, ildirettore della Stampa Mario Calabresi, molti dirigenti dipartito, tra cui il segretario regionale del Pd GianfrancoMorgando.

”Preghiamo anche per la nostra citta’ ferita – ha dettoNosiglia – affinche’ la perdita di Alberto susciti, in ognisuo cittadino e in chi ha piu’ responsabilita’ della cosapubblica, un forte impegno di ripresa morale” per uscire”dalle secche dell’individualismo e dalla ricerca affannatadel proprio tornaconto personale”.

I familiari di Musy hanno annunciato la costituzione di unfondo per i bisognosi. Poi musica gospel e un applauso hannosaluto l’uscita del feretro dalla Consolata. Musy sara’sepolto a Castigliole, nell’Astigiano.

eg/sam/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su