Header Top
Logo
Martedì 21 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Disabili: Fish, pensioni legge 104. Parlamento corregga legge Fornero

colonna Sinistra
Venerdì 25 ottobre 2013 - 16:56

Disabili: Fish, pensioni legge 104. Parlamento corregga legge Fornero

(ASCA) – Roma, 25 ott – La Federazione italiana per ilsuperamento dell’handicap (Fish) sollecita il parlamento areintrodurre l’emendamento che sanava il paradosso dellariforma Fornero in materia di pensione anticipata, gia’approvato dalla commissione Affari sociali della Camera e poibocciato dalla commissione Bilancio.

”Oggi – spiega Fish in una nota – per ottenere lapensione anticipata non e’ prevista un’eta’ anagraficaminima, ma chi la richiede prima dei 62 anni subisce unapenalizzazione pari all’1% per ogni anno di anticipo entro unmassimo di due anni e al 2% per ogni anno ulteriore rispettoai primi 2. Viene conteggiata come anzianita’ quella chederiva esclusivamente da prestazione effettiva di lavoro,includendo i periodi di astensione obbligatoria permaternita’, per l’assolvimento degli obblighi di leva, perinfortunio, per malattia e di cassa integrazione guadagniordinaria. Sono esclusi dal computo, quindi, permessi econgedi fruiti dai lavoratori per assistere i familiari congrave disabilita”’.

In tale quadro ”si continua ad ignorare incredibilmenteil lavoro di cura”, protesta Pietro Barbieri, presidente diFish, sottolineanco che in base ai dati Istat ”due terzidelle persone con gravi disabilita’ (70,1%) non fruisce dialcun supporto domiciliare pubblico, valore che saleall’83,2% nella fascia di eta’ 11-64 anni. Secondo ilParlamento chi si prende cura di quelle persone?”.

La Federazione evidenzia che invece di incentivareflessibilita’ lavorativa, sostegno alle famiglie, risposte alavoratori che per decenni si dividono fra lavoro eassistenza, si erodono continuamente anche quei pochibenefici raccolti in questi anni.

”La commissione Bilancio – prosegue Barbieri – anziche’preoccuparsi di calcolare e reperire il fabbisogno, che e’minimo, per offrire una garanzia e un segnale, si e’ limitataragionieristicamente a bocciare un emendamento positivo. Ciappelliamo con forza all’aula, dove ora il provvedimentotorna, e al governo perche’ questa assurdita’ ed ingiustiziavenga rimossa”.

Su tali tematiche Fish sottolinea di aver chiestol’intervento diretto del ministro Giovannini. ”Unarichiesta, per ora, senza esito”, conclude la Federazione.

com-stt/gc

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su