Header Top
Logo
Lunedì 26 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Carceri: mons. Crociata, situazione ai limiti sopportazione umana

colonna Sinistra
Martedì 22 ottobre 2013 - 16:19

Carceri: mons. Crociata, situazione ai limiti sopportazione umana

(ASCA) – Roma, 22 ott – ”Tutti conosciamo la situazionedelle carceri nel nostro Paese: da troppi anni in esse sivivono gravi problematiche, prima fra tutte quella delsovraffollamento, che determina condizioni di vita disagiatee spesso ai limiti della sopportazione umana”. Lo ha dettomons. Mariano Crociata, Segretario Generale della Cei,intervenendo al Convegno Nazionale dei Cappellani delleCarceri Italiane, in corso a Sacrofano presso la FraternaDomus dal 21 al 23 ottobre, sul tema ‘Giustizia: pena oriconciliazione’.

”Si ha l’impressione – ha aggiunto mons. Crociata – chela questione della condizione di vita dei detenuti, oltre aquella dei progetti di recupero e di reinserimento e deirelativi investimenti, non venga mai affrontata con lanecessaria determinazione e progettualita’. Sembra che sitratti di problemi marginali, che non toccano la societa’ nelsuo insieme, ma solo alcune persone che, obbligate a viverenei luoghi di detenzione, non ne sono piu’ parte. A esse, peril loro particolare stato, legato ai reati commessi, nonsarebbero da assicurare condizioni di vita dignitose erealmente riabilitanti”. Eppure, ha ribadito mons. Crociata, ”non si tratta dipersone ‘di serie B’, ma sovente di uomini e donne che, puressendosi macchiati di crimini piu’ o meno gravi, hannovissuto sofferenze e difficolta’, e ora hanno bisogno dicomprensione e dell’appoggio della societa’ per potersirialzare e reinserire nelle normali relazioni sociali. Non e’ammissibile che migliaia di persone vivano quasi dimenticateper lunghi periodi, abbandonate a una sofferenza che potrebbein parte essere alleviata e che non e’ certo il fine delladetenzione”.

dab/mau

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su