Header Top
Logo
Venerdì 23 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Caserta: Gdf, danno erario per spesa sanitaria indebita per 1,5 mln

colonna Sinistra
Lunedì 21 ottobre 2013 - 12:05

Caserta: Gdf, danno erario per spesa sanitaria indebita per 1,5 mln

(ASCA) – Napoli, 21 ott – Il nucleo di polizia tributariadella Guardia di Finanza di Caserta ha rilevato un dannoall’erario per oltre 1,5 milioni di euro, derivantedall’indebita corresponsione di emolumenti, da parte dellaAsl di Caserta, a favore di circa 400 medici di medicinagenerale. La complessa attivita’ investigativa, che ha avutoorigine alla fine dello scorso anno, e’ stata svoltaanalizzando ed incrociando i copiosi dati acquisiti presso i104 comuni della provincia di Caserta con quelli contenutinell’anagrafe tributaria e nel database in uso al servizio digestione e sistema informativo della prefata azienda. Dagli accertamenti eseguiti, spiega una nota della Gdf, e’emerso che non si era provveduto all’aggiornamento degliiscritti nelle liste dei medici di medicina generale. Questamancanza di controllo ha comportato uno sperpero di risorseerariali consistente nella corresponsione di indennita’, acirca 400 medici di base, per l’assistenza sanitaria di 1.215soggetti deceduti, 2.010 emigrati all’estero e 2.763 emigratifuori provincia. Il nocumento alle casse del serviziosanitario nazionale e’ stato quantificato, con lacollaborazione della locale Asl, in oltre 1,5 milioni dieuro. Tra i casi piu’ eclatanti riscontrati, un medico di baseche annoverava tra i suoi assistiti circa 40 soggetti tradeceduti, emigrati all’estero e fuori provincia, nonche”quello di un altro professionista che aveva tra i suoiassistiti un soggetto deceduto da circa 30 anni. Inoltre, e’stato accertato che un fisioterapista di un importante centroriabilitativo casertano aveva effettuato prestazionispecialistiche domiciliari, nei confronti di una donna, inepoca successiva al decesso. Lo stesso e’ stato, pertanto,deferito alla locale Procura della Repubblica per i reati difalso e truffa ai danni dello Stato.

I dirigenti pro-tempore della Asl di Caserta sono statisegnalati alla Corte dei Conti per il danno erarialearrecato. L’operazione condotta dai finanzieri del ComandoProvinciale di Caserta costituisce un ulteriore tassellodella penetrante azione svolta dal Corpo, quale unica forzadi polizia economico finanziaria, a tutela del bilancio delloStato e degli enti locali.

red/res

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su