Header Top
Logo
Lunedì 27 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Crisi: Coldiretti, 429mila bimbi hanno chiesto aiuto per cibo nel 2013

colonna Sinistra
Venerdì 18 ottobre 2013 - 16:59

Crisi: Coldiretti, 429mila bimbi hanno chiesto aiuto per cibo nel 2013

(ASCA) – Roma, 18 ott – In Italia ci sono ben 428.587 bambinicon meno di 5 anni di eta’ che nel 2013 hanno avuto bisognodi aiuto per poter semplicemente bere il latte o mangiare,con un aumento record del 13 per cento rispetto allo scorsoanno; ma ad aumentare con un tasso superiore alla media e’stato anche il numero di anziani, ben 578.583 over 65 anni dieta’ (+14% rispetto al 2012), che sono dovuti ricorrere adaiuti alimentari. E’ quanto emerge dal primo drammaticoDossier su ‘Le nuove poverta’ del Belpaese. Gli italiani cheaiutano’ presentato dalla Coldiretti al Forum Internazionaledell’Agricoltura e dell’Alimentazione a Cernobbio.

Le famiglie con bambini e gli anziani – sottolinea laColdiretti – sono state dunque le categorie sulle quali e’pesata maggiormente la crisi con gravi difficolta’alimentari. In termini assoluti, quest’anno rispetto al 2012,hanno chiesto cibo per vivere ben 48.788 bambini di eta’ da 0a 5 anni in piu’ rispetto all’anno precedente, mentre adincrementare le file davanti alle mense o alle associazionicaritatevoli sono stati 70.132 anziani rispetto allo scorsoanno. La popolazione totale dei bambini indigenti, espressain valori assoluti, e’ concentrata in prevalenza nell’ItaliaMeridionale (149.002 unita’, pari al 35% del numerocomplessivo di minori tra i 0 e i 5 anni bisognosi di aiuto)e nell’Italia Settentrionale (129.420 unita’, pari al 30%).

Oltre il 40% dei bambini bisognosi di aiuto alimentare -precisa la Coldiretti – e’ concentrato in Campania ed inSicilia. La popolazione totale degli indigenti anziani,espressa in valori assoluti, e’ concentrata in prevalenzanell’Italia Meridionale (220.338 unita’, pari al 38 per centodel totale degli indigenti over 65), mentre nelle altre aree- conclude la Coldiretti – i valori sono poco differenti(nell’Italia Settentrionale 121.906 unita’, pari al 21% deltotale; nell’Italia Centrale 119.043 unita’. pari al 21% deltotale; nelle Isole 117.296 unita’, pari al 20 per cento).

red/gc

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su