Header Top
Logo
Lunedì 20 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Vajont: Geologi, 50 anni dopo Italia resta sorda a rischio idrogeologico

colonna Sinistra
Martedì 15 ottobre 2013 - 11:49

Vajont: Geologi, 50 anni dopo Italia resta sorda a rischio idrogeologico

(ASCA) – Roma, 15 ott – Si avvicina l’inverno e, con esso,.

nuovi rischi idrogeologici per l’Italia, paese che resta”sordo” all’allarme ancora a 50 anni dalla tragedia delVajont. E’ quanto ribadisce in una nota il presidente delConsiglio nazionale dei geologi (Cng), Gian Vito Graziano. ”La tragedia del Vajont – ricorda Graziano – e’ figlia diomissioni e di superficialita’ di chi avrebbe potuto metterea diposizione importanti elementi tecnici di valutazione enon lo ha fatto e di organismi tecnici dello stato checolpevolmente non hanno garantito lo stato, non hannogarantito, cioe’, i suoi cittadini. Eppure gia’ allora ci fuun geologo che capi’, ma che si preferi’ non ascoltare.

Nonostante i grandi passi avanti compiuti in questi 50 annidalla moderna geologia applicata prosegue il presidente Cng -l’Italia continua ad essere un Paese ‘sordo’ che non ascoltai continui allarmi e che continua a non pianificare il suosviluppo ed il suo territorio”. Graziano sottolinea, dunque, che ”i geologi hanno ildovere morale di non abbassare la guardia, ricordando alpaese che la popolazione esposta a fenomeni franosi ammonta a987.650 abitanti, mentre quella esposta alle alluvioniraggiunge 6.153.860, come evidenzia ancora l’AnnuarioIspra”. Il rappresentate dei geologi italiani ribadisce, infine,l’allarme che aveva gia’ lanciato lo scorso agosto: ”Siavvicinano i mesi di settembre, ottobre e novembre e aumentain modo esponenziale il rischio che in qualche parte d’Italiaanche in funzione dei cambiamenti climatici in atto, siconsumi una ennesima alluvione o una ennesima frana, che ciobblighera’ ad un’altra drammatica conta dei danni e speriamosoltanto di questi”. com-stt/rus

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su