Header Top
Logo
Mercoledì 29 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Roma: Caritas, al via ristrutturazione Ostello poveri stazione Termini

colonna Sinistra
Sabato 12 ottobre 2013 - 14:42

Roma: Caritas, al via ristrutturazione Ostello poveri stazione Termini

(ASCA) – Roma, 12 ott – Al via la ristrutturazionedell’Ostello e della Mensa ”Don Luigi Di Liegro” allaStazione Termini. La Caritas di Roma e il Comune di Romahanno presentato oggi, in una conferenza stampa, i dettaglidel progetto che ora partira’ dopo la campagna di raccoltafondi e l’avvio dell’iter burocratico, che ha preso il via inoccasione della storica visita di Papa Benedetto XVI avvenutail 14 febbraio 2010, la fase preliminare per l’opera diriqualificazione della struttura che ospita senza dimora e’finalmente giunta al termine: nei prossimi giorni avra’inizio il cantiere. All’incontro, che si e’ svolto presso la Sala dellaProtomoteca in Campidoglio, oltre al direttore della Caritas,monsignor Enrico Feroci, al sindaco di Roma, Ignazio Marino,e a Nicola Zingaretti, presidente della Regione Lazio, sonointervenuti tra gli altri, l’Ad dei ferrovie dello stato,Mauro Moretti e Luigi Abete, presidente della Bnl. Il nuovo Ostello e’ uno degli 11 interventi previstinell’ambito del progetto di solidarieta’ nazionale ”Un cuorein stazione” ideato nel 2008 da Enel Cuore Onlus e Ferroviedello Stato Italiane per dare supporto e sollievo a personesenza fissa dimora. Il progetto ha previsto l’apertura el’ampliamento di centri di accoglienza e di help center peraccogliere persone in difficolta’ e accompagnarle in unprocesso di indirizzo e di reinserimento nel tessutosociale.

L’Ostello ”Don Luigi Di Liegro” e’ sorto nel 1987 suiniziativa dell’allora direttore della Caritas a cui ora e’dedicato, in un immobile messo a disposizione dalle Ferroviedello Stato Italiane S.p.A e fin dall’inizio opera inconvenzione con il Comune di Roma.

Pensato come luogo accogliente e confortevole per ospitarei senza fissa dimora per brevi periodi, approdo da cuiripartire, in esso operano professionisti, operatori socialie volontari. Il progetto di ristrutturazione predispostodalla Caritas e’ frutto di lavoro di integrazione tral’esigenza di rendere il miglior servizio possibile ai nostriospiti e le istanze della nuova normativa vigente. I tecnicisono partiti dalla necessita’, rispetto all’Ostelloesistente, di dare il corretto apporto aero illuminante aciascuna stanza, disponendo cosi’ le stanze sul fronteporticato, ricavando un secondo piano sfruttando la rilevantealtezza utile del locale. Si sono cosi’ ottenute 34 stanze confortevoli, cheaffacciano tutte sul portico servite da un corridoio chedistribuisce al piano inferiori, gli spazi accessoriall’ospitalita’, una sala ricreativa e gli spazi per glioperatori, nel corridoio centrale ed i servizi igienici e lelavanderie nel corridoio di fondo. Ampio respiro e’ statoriservato allo spazio di accoglienza, ricavato in una hall adoppia altezza, con gli uffici a servizio della ricezionedegli ospiti e una adeguata area di attesa. La superficieutile e’ stata aumentata di circa il 50%, aggiungendo ai 2000mq esistenti, 650 mq di soppalco destinato alle stanze perl’accoglienza notturna e circa 250 mq per lo svolgimentodelle attivita’ diurne, a tutto vantaggio come evidente dellasuperficie utile per ciascun ospite.

Un impegno finanziario, stimato in circa 4 milioni di eurodei quali e’ stato raccolto quasi l’80%. Interventideterminanti per la realizzazione dell’opera sono giunti dalComune di Roma, dal gruppo Ferrovie dello Stato ItalianeS.p.A., dalla Conferenza Episcopale Italiana, da Enel CuoreOnlus, da Fondazione Telecom Italia, da Fondazione Bnl, daFondazione Roma, da Fondazione Bnc, da Atac Spa, da GruppoMaggini, dalle comunita’ parrocchiali, dagli istitutireligiosi e da privati cittadini attraverso le campagne diraccolta fondi promosse in questi anni.

bet/mar

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su