Header Top
Logo
Sabato 24 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Fauna: Wwf, continua strage orsi. Azione per scongiurarne estinzione

colonna Sinistra
Giovedì 10 ottobre 2013 - 17:28

Fauna: Wwf, continua strage orsi. Azione per scongiurarne estinzione

(ASCA) – Roma, 10 ott – ”Ci auguriamo che le analisi incorso ci sapranno dire in maniera certa e provata le causedella morte, almeno di questi ultimi animali, visto che neicasi passati al momento cio’ non e’ mai stato chiarito.

Vorremmo pero’ prima di tutto che le indagini riescano,almeno in questi ultimi casi dove si e’ accertata la manodell’uomo, trovare i colpevoli di queste barbareuccisioni”.

Cosi’ il Presidente del Wwf Italia, Dante Caserta si e’espresso dopo il ritrovamento di un altro esemplare di orsobruno marsicano morto nel Parco Nazionale Abruzzo LazioMolise. Per il Wwf non e’ piu’ accettabile che rimanganoimpunti i responsabili di simili reati contro una specieparticolarmente protetta, per la cui tutela da anni ci si staimpegnando a livello europeo, nazionale e locale. ”Chiediamocon fermezza”, continua Caserta, ”che si facciano tutti glisforzi possibili per trovare i colpevoli, cosa possibile selo si vuole: non si deve lasciare passare tempo per faredimenticare questi ennesimi atti di bracconaggio per poirisvegliarsi tra qualche mese con un altro orso ucciso. Sonotroppi i casi di orsi tragicamente uccisi con veleno, lacci oarmi da fuoco dall’Appennino alle Alpi, tutti rimastiimpuniti, accantonati dalle nostre Autorita’ di Polizia e dachi dovrebbe garantire la tutela del nostro patrimonio dibiodiversita’. Non ultimo il caso dell’orso Stefano uccisonel Parco Nazionale d’Abruzzo e per il quale ancora oggi, adistanza di mesi, si attende il referto veterinariodell’Istituto Zooprofilattico competente. Non e’ tollerabileche non si riesca nemmeno a conoscere di cosa e come siamorto un animale”.

”Che si tratti di un voluto investimento con unfuoristrada, di un colpo di fucile o di veleni non vi e’differenza, in tutti questi casi vi e’ stata la precisavolonta’ di uccidere degli animali appartenenti ad una specieparticolarmente protetta e a rischio di estinzione” dichiaraCaserta, secondo cui ”serve un’azione decisa, puntuale, chefaccia luce su tutto cio’ e ci aspettiamo che chi stainvestigando sappia dare risposte precise, cosa ancora maisuccessa in questi ultimi anni in casi di bracconaggiosimili”.

red/mpd

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su