Header Top
Logo
Martedì 21 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Immigrati: Ocse, la crisi ‘sgonfia’ i permessi soggiorno, -25% nel 2012

colonna Sinistra
Mercoledì 9 ottobre 2013 - 10:32

Immigrati: Ocse, la crisi ‘sgonfia’ i permessi soggiorno, -25% nel 2012

(ASCA) – Roma, 9 ott – Gli stranieri pagano gli effetti dellacrisi: nel 2012 i nuovi permessi di soggiorno per cittadininon comunitari sono stati 246.760, con una flessione del 25%rispetto al 2011 e del 58% rispetto al 2010 (ogni anno, nelperiodo compreso tra il 2008 e il 2010, il loro numero e’stato costantemente al di sopra dei 500mila). E’ quantoemerge dal Rapporto Ocse ‘International Migration Outlook’ -Prospettive sulle migrazioni internazionali 2013′, presentatoquesta mattina nella sede del Cnel alla presenza delviceministro del lavoro e delle politiche sociali CeciliaGuerra.

Secondo l’Ocse, la contrazione deve essere attribuitaprincipalmente alla forte diminuzione dei permessi disoggiorno rilasciati per motivi di lavoro: il numero,infatti, si e’ ridotto dell’81,4%, passando dagli oltre359mila del 2010 ai 119.342 del 2011, e infine a 66.742 del2012. La flessione ha riguardato in massima parte i permessiper motivi di lavoro di durata medio-lunga: la contrazioneper i permessi di soggiorno validi per piu’ di un anno e’superiore alle 166mila unita’ e la loro incidenza relativa siriduce dal 55% del 2010 al 46% del 2012. Si consolida latendenza evidenziata nel 2011: il numero di permessirilasciati per ragioni di ricongiungimento familiare(119.745) supera quello dei permessi concessi per losvolgimento di un’attivita’ lavorativa. Nel 2012 i permessidi soggiorno per ricongiungimenti familiari rappresentano il48,5% del totale (erano il 43% nel 2011 e il 30% nel 2010),mentre quelli rilasciati per motivi di lavoro sono il 27%.

red/sam/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su