Header Top
Logo
Lunedì 26 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Immigrati: Procuratore Agrigento, reato non soccorrerli in mare

colonna Sinistra
Martedì 8 ottobre 2013 - 16:44

Immigrati: Procuratore Agrigento, reato non soccorrerli in mare

(ASCA) – Roma, 8 ott – ”Non intervenire e’ un reato previstodall’articolo 1158 del codice della navigazione. Ipescherecci possono raccogliere gli immigrati e cio’ e’previsto dalle norme del codice della navigazione chesanziona l’omissione di soccorso di chi si trova incondizioni di bisogno”. Il procuratore capo di AgrigentoRenato Di Natale smentisce a 24Mattino su Radio 24, lapunibilita’ secondo la legge Bossi-Fini del soccorso in maredi barconi di immigrati.

Sulla stessa vicenda ha poi aggiunto che ”non risulta dalpunto di vista processuale” che alcun peschereccio abbiaomesso il soccorso in mare alla nave poi affondata aLampedusa di fronte all’isola dei conigli. Sulla gestionedella mole di lavoro dovuta al reato di clandestinita’ ilprocuratore ha detto a Radio 24 che si tratta di un ”e’problema enorme. La procura di Agrigento solo l’anno scorsoha iscritto nel registro degli indagati 10.000 persone soloper l’articolo 10 bis della legge numero 94. La procura, e’solita, salvo eccezioni, richiedere l’archiviazione di questiprocedimenti perche’ ritiene che si tratti di episodi in cuici sia l’attenuante del fatto rispetto all’interesse dellacollettivita’, ossia il danno alla collettivita’ siaesiguo”.

red/res

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su