Header Top
Logo
Martedì 21 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Papa: Sindaco Assisi, dopo Lampedusa Francesco ci ridara’ dignita’

colonna Sinistra
Venerdì 4 ottobre 2013 - 09:35

Papa: Sindaco Assisi, dopo Lampedusa Francesco ci ridara’ dignita’

(ASCA) – Assisi (Pg), 4 ott – ”Stamattina e soprattuttostanotte nel vedere le immagini del dolore di Lampedusa esoprattutto le immagini di una dignita’ persa, mi sono moltointerrogato cosa io potessi fare, cosa noi istituzionipotessimo fare per risarcire quelle identita’ e quellaumanita’ e quella dignita”’. E’ il sindaco di Assisi ClaudioRicci, in uno dei passaggi del saluto a Papa Francesco,giunto all’Istituto Serafico per Sordomuti e Ciechi inanticipo sul programma, a fare riferimento alla tragedia diLampedusa e, pur nella consapevolezza del dolore, ad aprirsialla speranza che una visita attesa da mesi lascera’ nellacitta’ della Pace. Il Pontefice che ha saputo stupire soloindossando con semplicita’ la croce di ferro e che staportando avanti, ha detto Ricci, ”una chiesa di carita’ egenerosita’, una chiesa condivisa; sapra’ abbracciarci con lesue parole, come un padre che cerca di dare a noi figli lastrada del bene”. ”E’ un giorno che rimarra’ nella memoriadi tante persone che la accoglieranno – ha aggiunto Ricci -Grazie ai gesti che sta compiendo molti capiranno meglio lameta della propria vita. Siamo certi che i suoi insegnamentinelle strade del francescanesimo ricolmeranno di vita lavita e di speranza la speranza e, anzi, la speranza sara’ricolmata dalla speranza, costruita con i gesti dellasemplicita”’. Mentre in sottofondo le voci dei circa 70ragazzi ospitati all’Istituto facevano da colonna sonora alleparole del primo cittadino che ai genitori ed educatori hadetto di riconoscere ”la loro intelligenza creativa, la loroumanita’, la loro sanitita”’, rivolgendosi al Papa, Ricci haconcluso ”la accompagneremo e verremo a salutarla allaconclusione di questa giornata, quando Assisi non sara’ piu’la stessa, perche’ lei le avra’ donato nuove parole, nuovigesti, nuova vita e con questi Assisi dovra’ dare esempio econtinuare a parlare al mondo”. Dopo il Serafico,affacciandosi aul cortile il Papa ha benedetto la folla, lagiornata prosegue con la visita privata a San Damiano esuccessivamente l’arrivo in Piazza del Vescovado.

pg/gc

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su