Header Top
Logo
Sabato 24 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Papa: nel ”tugurio” di Rivotorto accolto da comunita’ religiosa

colonna Sinistra
Venerdì 4 ottobre 2013 - 19:30

Papa: nel ”tugurio” di Rivotorto accolto da comunita’ religiosa

(ASCA) – Assisi, 4 ott – E’ ormai buio; e’ scesa la sera e ilPapa ha lasciato la piazza della basilica di Santa Mariadegli Angeli sulle note ”dell’Alleluia”. Il Papa, raggiuntoil santuario di Rivotorto a meno di tre chilomeri da SantaMaria degli Angeli, e’ stato accolto dalla Comunita’religiosa. Una visita privata, ma seguitissima dai tantifedeli che lungo il percorso lo hanno applaudito e salutato.

Nel santuario e’ custodito il Tugurio (un capanno con tettodi frasche usato dai contadini come riparo per gli animali)che e’ stata la prima dimora di Francesco, dove a fatica sipoteva stare seduti o stesi a terra. E li’ il beato Francescoera solito raccogliersi con i suoi primi compagni, Bernardoda Quintavalle e Pietro Cattani, felici di avere un luogoabbandonato, dove potevano trovare riparo dalle bufere. Ilsantuario di Rivotorto venne eretto nel 1853. Fu proprio daquesto luogo che Francesco parti’, nella primavera del 1209,per Roma per chiedere a Papa Innocenzo III l’approvazionedella Regola. Papa Bergoglio,”l’uomo” venuto dalla lontanaArgentina, si e’ intrattenuto con la comunita’ religiosa delsantuario oltre mezz’ora. Dal campo sportivo di Rivotorto, ilPontefice, come da programma, congendandosi dalle autorita’che lo avevano accolto al mattino ripartira’ in elicotteroper il Vaticano dove il suo arrivo e’ previsto per le ore20.

Il Pontefice e’ rimasto nella citta’ serafica incontrando nelpomeriggio i giovani a Santa Maria degli Angeli, 12 ore, unimpegno ”straordinario”. L’incontro con i giovani e’ statoemozionante. ”Loro vogliono persone coerenti – ha dettopadre Enzo Fortunato direttore della sala stampa del sacroconvento, intervistato dalla Radio Vaticana -, delle personeche quello che dicono, vivono. Il Papa e’ questa coerenza,lucida, cristallina. Ecco perche’ c’e’ questo entusiasmo deigiovani. Il Papa si e’ lasciato interrogare da questi giovanie cio’ dimostra il feeling che c’e’ stato dal primo momento,in quell’annuncio che il Papa veniva dalla fine del mondo. Igiovani – ha concluso Padre Fortunato – si sentono insintonia perche’ hanno bisogno di segnali per il cammino, diorientamenti forti, significativi che il Papa sta dando e igiovani li cercano”.

pg/mpd

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su