Header Top
Logo
Lunedì 20 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Infrastrutture: dovranno essere ‘verdi’ per arginare rischio clima

colonna Sinistra
Giovedì 3 ottobre 2013 - 15:23

Infrastrutture: dovranno essere ‘verdi’ per arginare rischio clima

(ASCA) – Roma, 3 ott – Anche nel 2012 le temperature sonostate piu’ alte della media, in Italia e a livello globale;lo scenario descritto dal V Rapporto dell’IPCC sulcambiamento climatico e’ sempre piu’ critico; il rischioclima viene associato in Italia ad un danno economico tra lo0,12 e 0,16% del PIL, cui devono aggiungersi i danniderivanti dalla perdita di biodiversita’ e i danni alpatrimonio storico, artistico ed architettonico. Uno scenariorispetto al quale l’Unione Europea ha definito una strategiadi adattamento con una serie di azioni tra le quali siinserisce la promozione delle ”Infrastrutture verdi”, cuisi legano ricadute cruciali non solo per la mitigazione deglieffetti del cambiamento del clima, ma anche per la protezionedella biodiversita’ e per dare impulso ulteriore alla GreenEconomy.

Il tema e’ stato sviluppato – con il contributo di figuredi spicco del mondo accademico e della ricerca nazionale, lapartecipazione del Ministero dell’Ambiente, della CommissioneEuropea e della Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile – inoccasione del convegno su ”infrastrutture verdi e capitalenaturale”, in preparazione della Conferenza Nazionale sullabiodiversita’ organizzata dal Ministero dell’Ambiente, che siterra’ in dicembre e che si avvale per la sua preparazione diun protocollo d’intesa siglato con Federparchi, Unioncamere ela Fondazione per lo sviluppo sostenibile.

Le infrastrutture verdi sono ”un altro modo” di pensaree realizzare infrastrutture sul territorio, valorizzano leforze biologiche, cioe’ quei servizi ecosistemici cheassicurano il mantenimento e lo sviluppo del sistema naturaledei territori, la biodiversita’ e il nostro benessere, sottoforma di stabilita’, fertilita’ e produttivita’ dei suoli,mantenimento delle falde idriche, assorbimento del carbonio,reattivita’ agli effetti degli incendi e protezione dellasalute. In concreto, realizzano reti interconnesse di spaziverdi di cui esistono ormai numerosi ed interessanti esempiin Europa e nel mondo. Esse possono essere realizzatesoprattutto in 5 ambiti: Aree naturali, seminaturali e reteecologica; Suolo come ecosistema; Verde urbano; Reteidrografica, Aree costiere.

L’Ue nella recente Strategia di adattamento ai cambiamenticlimatici ha riconosciuto l’importanza delle infrastruttureverdi per la mitigazione degli effetti derivanti dalcambiamento del clima. L’Italia non si e’ ancora dotata dellapropria strategia, ma dovra’ necessariamente considerare ilruolo delle infrastrutture verdi, che costituira’ anche unvolano per la ”Green economy”, elemento strategico per ilsuperamento della crisi economica e prospettiva di svilupposostenibile del Paese.

red/mpd

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su