Header Top
Logo
Giovedì 29 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Universita’: MIUR, a Medicina 46% posti coperti da studenti del Nord

colonna Sinistra
Martedì 1 ottobre 2013 - 20:56

Universita’: MIUR, a Medicina 46% posti coperti da studenti del Nord

(ASCA) – Roma, 1 ott – Sostanzialmente stabile laperformance dei partecipanti al test per l’ammissione aicorsi di laurea in Medicina e in Odontoiatria, con il votomedio che nel 2012 era di 32,69 su 80 punti disponibili equest’anno si attesta a 33,85 punti su 90 disponibili. Alleprove risulta idoneo (raggiunge il punteggio minimo di 20) il69,9% dei candidati. E il 46,04% dei 10.302 posti disponibilisono coperti da studenti del Nord, che in parte potrannodirottare la loro iscrizione in un ateneo del Centro-Sud perpoter frequentare la facolta’ prescelta. Questi i principalidati che emergono dalle elaborazioni del Ministerodell’Istruzione, dell’Universita’ e della Ricerca sugli esitidelle selezioni per le facolta’ ad accesso programmato. Daquest’anno la graduatoria per l’accesso ai posti e’nazionale. Ieri e’ stata pubblicata sul sitoaccessoprogrammato.miur.it la graduatoria nominativadefinitiva che divide i candidati fra assegnati (coloro chehanno ottenuto la sede prescelta grazie al posizionamentoavuto in graduatoria) e prenotati (quelli che potrannoimmatricolarsi, ma nell’ateneo che avevano indicato comescelta successiva). C’e’ tempo fino al 3 ottobre per leimmatricolazioni. Alla selezione per Medicina e Odontoiatriahanno partecipato 69.055 candidati. I posti disponibili erano10.302. Sono risultati idonei (hanno raggiunto o superato i20 punti minimi necessari per cercare di ottenere un posto)48.272 candidati, il 69,9%. Ma solo in 7.000 circa si sonopiazzati nella fascia alta di punteggio (dai 45 punti insu).

In media gli studenti idonei hanno ottenuto al test 33,85punti. Il punteggio medio piu’ alto si registraall’universita’ di Padova: 37,83. Seguono Milano ”Bicocca’(37,45) e l’ateneo di Udine (37,17). Nella fascia piu’ bassal’Universita’ di Foggia (30,28), quella del Molise (29,86) el’ateneo di Catanzaro (29,78). Dei 10.302 posti disponibili4.743 (46% del totale) risultano coperti (fra assegnati eprenotati) da studenti del Nord, 3.785 (36,7%) da studentidel Sud e delle Isole, 1.756 (17%) da studenti del Centro.

Osservando solo il punteggio ottenuto dagli studentiassegnati e prenotati emerge che il punteggio medio al teste’ pari a 48,63 con un punteggio maggiore degli studentiresidenti al Nord (50.23), rispetto al Centro (47.97) e alSud e Isole (46,92). I dati evidenziano una limitatamobilita’ geografica sulle prime scelte: in prima battuta icandidati hanno cercato di entrare, probabilmente anche perragioni economiche, in un ateneo non distante da casa. Dei7.212 candidati che hanno trovato posto nell’ateneo cherappresentava la loro prima scelta (i cosiddetti assegnati)2.971 risiedono al Nord, 1.320 al Centro e 2.908 al Sud onelle Isole. Quasi tutti coloro che risiedono al Nord hannoindicato come prima scelta un ateneo del Nord (98,18%),coloro che risiedono al centro hanno indicato nel 92,5% deicasi un ateneo del Centro e coloro che risiedono al Sud hannoindicato nel 79.92% dei casi un ateneo del Sud.

Complessivamente gli atenei settentrionali risultano piu’attrattivi: sono indicati come prima scelta da 3.179candidati (44%) nonostante i residenti al Nord, fra gliassegnati, siano 2.917. Le universita’ settentrionali sono laprima opzione, infatti, anche per il 6,5% degli assegnati delSud e del 4,85% di quelli del Centro. Per quanto riguarda i cosiddetti prenotati, quelli chepotranno optare per l’ateneo indicato come scelta successiva,su 3.090 candidati in graduatoria 1.281 (41.46%) hanno sceltoil Sud, 958 il Nord (31%) e 851 gli atenei del Centro(27.54%). Se si guarda alla residenza degli studenti, nelcaso delle seconde scelte emerge che i piu’ disponibili aspostarsi sono i candidati del Nord: se il 51% resta sulterritorio settentrionale, il 29% sceglie atenei del Centro eil 20% atenei del Sud. Al contrario gli studenti del Sud perl’82% restano sul loro territorio, per il 14% scelgono ateneidel Centro e per il 4% atenei del Nord. Mettendo a confronto il numero degli studenti assegnati eprenotati con il numero di posti disponibili nell’ambitodella stessa area geografica di residenza dello studente e dicollocazione dell’ateneo emerge che al Nord e al Sud c’e’ unamaggiore domanda rispetto al numero dei posti adisposizione.

Viceversa negli atenei del centro i posti non sonointegralmente coperti da studenti residenti nella stessa areageografica. Guardando al corso di Medicina, fra gli ateneipiu’ attrattivi ci sono realta’ sia del Sud che del Nord.

Negli atenei di Milano, Modena e Reggio Emilia, Padova,Verona, Napoli ”Federico II’, Bari, Catania, Bologna, Milano”Bicocca’ sin da subito ci si aspetta l’immatricolazionecerta di almeno il 90% delle nuove matricole. Piu’ difficilela situazione di Odontoiatria dove in media le prime sceltesono percentualmente piu’ basse rispetto ai postidisponibili. com-mpd/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su