Header Top
Logo
Mercoledì 22 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Cei: Il veneziano don Longoni alla guida Pastorale sociale

colonna Sinistra
Venerdì 27 settembre 2013 - 14:25

Cei: Il veneziano don Longoni alla guida Pastorale sociale

(ASCA) – Venezia, 27 set – Il sacerdote del Patriarcato diVenezia don Fabio Longoni e’ stato nominato dalla ConferenzaEpiscopale Italiana nuovo direttore dell’Ufficio nazionaleper i problemi sociali e il lavoro. L’annuncio ufficiale e’stato dato questa mattina durante la conferenza stampasvoltasi a Roma al termine dei lavori del Consigliopermanente della Cei riunito in questi giorni.

”Carissimi amici – scrive don Longoni nel saluto trasmessoin queste ore a quanti hanno collaborato con lui nellaPastorale sociale e del lavoro veneziana – la ConferenzaEpiscopale Italiana mi ha scelto come direttore nazionaledell’Ufficio per i problemi sociali e il lavoro. Questo nuovoservizio, che accolgo con disponibilita’ ma anche con unacerta trepidazione, mi togliera’ dagli incarichi che horivestito a Venezia dagli inizi degli anni Novantasoprattutto nell’ambito della Pastorale sociale e dellavoro.

Portando nel cuore tutti voi in questo momento cosi’particolare, mi sovvengono alla memoria i momenti bellitrascorsi insieme, alcuni anche difficili, al servizio dellaChiesa e del nostro territorio”.

”Ringrazio in particolare – prosegue – tutti coloro che,credenti e non credenti, hanno partecipato al nostropercorso.

L’incontro con tutti voi, la volonta’ comune di impegnonell’affrontare e nel promuovere modelli di conoscenza esostegno reciproci, sono stati per me un grande insegnamentodi cui faro’ tesoro in questa prossima esperienza. La nostraDiocesi e’ stata riconosciuta a livello italiano un punto diriferimento per le iniziative svolte in questo ambito equesto grazie alla vostra disponibilita’ e operosita”’.

”Le iniziative che abbiamo portato avanti in questi anni equelle che abbiamo programmato – conclude – potranno portareuna crescita ulteriore che testimoni con forza quell’aperturaverso il mondo alla quale ci rimanda di continuo PapaFrancesco. La sua preghiera al termine del discorso con ilavoratori in Sardegna faccia da sfondo e orientamento atutti noi: ”Signore Dio guardaci! Guarda questa citta’,questo territorio. Guarda le nostre famiglie. Signore, a Te,non e’ mancato il lavoro, hai fatto il falegname. Erifelice.

Signore, ci manca il lavoro. Gli idoli vogliono rubarci ladignita’. I sistemi ingiusti vogliono rubarci la speranza.

Signore, non ci lasciare soli. Aiutaci ad aiutarci fra noi;che dimentichiamo Un po’ l’egoismo e sentiamo nel cuore il”noi”, noi popolo che vuole andare avanti.

Signore Gesu’, a Te non manco’ il lavoro, dacci lavoro Einsegnaci a lottare per il lavoro e benedici tutti noi. Nelnome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”. Un carosaluto a tutti, vi porto nel cuore”.

fdm/gc

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su