Header Top
Logo
Martedì 17 Ottobre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Papa: ragazzi del Serafico di Assisi lavorano su un dono per il 4/10

colonna Sinistra
Giovedì 26 settembre 2013 - 11:38

Papa: ragazzi del Serafico di Assisi lavorano su un dono per il 4/10

(ASCA) – Assisi, 26 set – Il clima che si respiraall’Istituto Serafico di Assisi e’ di grande gioia perl’imminente arrivo di Papa Francesco, ma l’entusiasmo e’ allestelle, per questo importante evento fin da quando alcuni deiragazzi assistiti avevano avuto modo di incontrare il Papa aRoma, durante l’udienza dello scorso 12 giugno. ”In quell’occasione i nostri ragazzi – ha detto aimicrofoni di Umbria Radio Francesca Di Maolo, presidentedell’Istituto Serafico – avevano invitato il Papa a venire acasa; per loro l’Istituto rappresenta un po’ un puntoimportante, centrale della loro vita e loro confidavano,credevano che sarebbe venuto. Lo credevano molto di piu’ dinoi adulti e hanno avuto ragione”. All’Istituto Seraficosono seguiti da personale esperto, 160 ragazzi pluriminorati,dei quali 70 residenziali, 30 semiresidenziali e 60 esterniche usufruiscono dei servizi del Serafico perche’ hannonecessita’ di fare terapie specifiche e seguire percorsi diriabilitazione. All’incontro con Papa Francesco e’ previstoche tutti i ragazzi partecipino e diverse sono le iniziativespirituali e socio-aggregative, in svolgimento gia’ sino alprossimo 2 ottobre, promosse dalla direzione del Serafico inpreparazione dell’attesissima giornata del 4 ottobre. ”I ragazzi hanno iniziato il conto alla rovescia(elicottero papale atterrera’ proprio al campo sportivodell’Istituto alle 7,45, ndr,) – sottolinea la presidente delSerafico – e stanno anche cercando di esprimere con un loropiccolo lavoro la gioia per quest’incontro. So che per PapaFrancesco, nei laboratori dell’Istituto, i ragazzi stannopreparando un piccolo dono rappresentativo anche dellagiornata del 4 ottobre. La rappresentazione sara’ propriosull’abbraccio che il Papa intende fare a loro, un abbraccioforte a quella che lo stesso Santo Padre definisce la ”carnedi Dio”, che soffre le piaghe della vita, la periferiadell’esistenza”.

pg/mau

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su