Header Top
Logo
Sabato 18 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • E-commerce: eBay, sempre piu’ italiani cercano online prodotti bellezza

colonna Sinistra
Martedì 24 settembre 2013 - 14:08

E-commerce: eBay, sempre piu’ italiani cercano online prodotti bellezza

(ASCA) – Milano, 24 set – Sempre piu’ belli grazieall’E-commerce. A raccontare come la ricerca e l’acquisto deiprodotti di bellezza e cosmesi passi sempre piu’ spesso dalcanale online sono gli ultimi dati della ricerca ”Il Futurodel Commercio”, commissionata da eBay al Politecnico diMilano, al consorzio NetComm e a HumanHigway. I ricercatori hanno studiato i comportamenti degli utentiprima dell’acquisto sia on line che offline, per capire comevenga influenzata la scelta, quanto contino i commenti e leopinioni lette su internet, quanto sia determinante lapubblicita’. Sul fronte dei touch point utilizzati prima diperfezionare l’acquisto online di un prodotto di Bellezza,gli utenti consultano nell’ordine: il sito web della marca diriferimento (24,6%), eBay o un altro sito di annunci nel20,2% dei casi, mentre il 19,2% utilizza siti comparatori. Undato che sottolinea come eBay sia ormai uno strumentoutilizzato dagli utenti per trovare informazioni e perperfezionare gli acquisti o comparare i prodotti. La vetrinadi eBay permette infatti di avere una scelta molto ampia e inmodo immediato, senza dover cambiare sito. ”Il settore dedicato ai prodotti di Bellezza – spiegaClaudio Raimondi, Head of Buyer di eBay in Italia – e’ tra lecategorie in maggiore crescita sul nostro marketplace. E lepercentuali di quanti acquistano consultando eBay confermanocome la nostra vetrina sia il partner ideale per tutti iprincipali brand, dai grandi marchi ai piccoli negozi, versoquella dimensione di ”total retail” capace di sintetizzarenell’unica definizione di ”Commercio’ lo store tradizionalee il canale on line. Un dato confermato dalla fiducia che cihanno gia’ accordato oltre 25milioni di venditoriprofessionali nel mondo”.

Ma Internet ha un peso molto importante anchenell’acquisto offline: si consulta, si fanno ricerche e anchein questo caso la scelta finale viene influenzata dal web.

Prima di perfezionare un acquisto ”tradizionale”, nelnegozio, il 16,9% di quanti acquisteranno poi un prodotto dibellezza consulta il sito della marca di riferimento, il16,3% si rivolge a siti specializzati sul prodotto, il 13,3%utilizza un portale comparatore mentre il 4,4% va su eBay osu altri siti di annunci. L’acquisto tradizionale si confermaquindi piu’ mirato e meno incline al confronto tra prodottidiversi.

I social, i forum e i commenti letti sul web giocano unruolo fondamentale: chi acquista online prodotti di Bellezzalegge per il 34,4% commenti e valutazioni di altre personesul prodotto di riferimento, per il 24,4% chiede agli amiciparlandoci di persona o per telefono, mentre per il 18,2%consulta forum e blog dedicati a quel tipo di prodotti.

Facebook e Twitter vengono utilizzati dall11,8% dellepersone.

Nell’acquisto offline la percentuale di quanti sirivolgono al web e’ piu’ variegata: il 13,7% legge commenti evalutazioni di altri sul prodotto, l’8,7 % chiede agli amiciparlandoci di persona o per telefono, mentre appena il 7,5%usa i socialnetwork per cercare informazioni.

Nel settore della bellezza i grandi media (radio o tv)contano pochissimo e si tende a farsi un’idea personalebasata su quanto si trova online o sul passaparola. Nelpercorso di acquisto online, infatti, il 23,3% non ha chiestone’ ricevuto consigli (non e’ quindi stato influenzato daimezzi tradizionali di comunicazione), l’8,2% e’ andato dipersona in negozio per vedere il prodotto e ricevereinformazioni, mentre il 7,2% ha letto articoli su giornali oriviste. Solo il 6,4% si e’ ricordato di alcune pubblicita’.

Da sottolineare come nessuno abbia scelto prodotti dibellezza dopo essersi ricordato di servizi ascoltati intelevisione o alla radio.

Un ultimo punto riguarda i pagamenti: i prodotti dibellezza su internet vengono acquistati prevalentemente conPayPal: 43,9%, segue l’utilizzo della carta prepagata sulsito (27%) e i contanti (quindi al ricevimento dell’ordine,11%).

red/red

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su