Header Top
Logo
Giovedì 23 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Monza: maxi evasione fiscale da 50 mln, arrestato imprenditore

colonna Sinistra
Venerdì 20 settembre 2013 - 10:06

Monza: maxi evasione fiscale da 50 mln, arrestato imprenditore

(ASCA) – Milano, 20 set – Un uomo arrestato e i beni a luiriconducibili sequestrati. Questo il bilancio del blitz antifrode fiscale della Guardia di Finanza di Monza. In manettee’ finito un 44enne imprenditore monzese, fondatore delgruppo Viesse International Holding, che opera nellafornitura dei servizi alle aziende ed e’ composto da unadiecina di societa’ con quartier generale a Usmate Velate(Monza Brianza). La procura di Monza lo accusa di aver evasoimposte e contributi previdenziali per 50 milioni di euro. La frode si basava sulla falsificazione della contabilita’e sull’illecito utilizzo delle compensazioni tra crediti edebiti tributari. Le indagini condotte dai pm Manuela Massenze Giulia Rizzo hanno permesso di ricostruire il meccanismoevasivo.

Nonostante un fatturato di tutto rispetto (oltre 82milioni di euro) e 2.200 collaboratori sparsi in tutt’Italia,le aziende del Gruppo non hanno praticamente mai versatoimposte all’erario ne’ contributi all’Inps ne’ all’Inail. Idebiti tributari e previdenziali maturati dalle societa’ sonostati con sistematicita’ illecitamente ‘azzerati’, vale adire compensati con crediti Iva del tutto inventati oppureartatamente gonfiati (le fatture ricevute venivano annotatesui registri Iva con importi decisamente maggiorati, peraumentare il credito Iva delle singole societa’). L’imprenditore e’ attualmente detenuto nel carcere diMonza.

Deve rispondere delle accuse di evasione fiscale, indebitecompensazioni d’imposta, omessi versamenti di ritenutefiscali operate nei confronti dei propri dipendenti. fcz/mau

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su