Header Top
Logo
Lunedì 20 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Mafia: Dia confisca beni per 20 mln a imprenditore reggino

colonna Sinistra
Giovedì 19 settembre 2013 - 10:27

Mafia: Dia confisca beni per 20 mln a imprenditore reggino

(ASCA) – Catanzaro, 19 set – Continua la lotta ai patrimoniriconducibili alle organizzazioni di tipo mafioso da partedegli uomini della Direzione Investigativa Antimafia diReggio Calabria che, a seguito dell’emissione di un decretodi confisca beni emesso dal Tribunale di Reggio Calabria, hasequestrato beni per 20 milioni di euro a Francesco GregorioQuattrore, 56 anni, imprenditore di Reggio Calabria. Loriferisce una nota della stessa Dia, in cui si specifica cheQuattrone era gia’ noto agli agenti in quanto coinvoltonell’operazione ‘Olimpia 1’ come presunto affiliato allacosca Libri.

Come emerge dal decreto di confisca di oggi, ”l’interopatrimonio sequestrato a Quattrone e al suo nucleo familiare,in quanto formato in virtu’ di risorse provenienti daun’attivita’ costituita con ricchezza illecita, deve essereconfiscato”. In particolare sono stati sottoposti a confisca59 unita’ immobiliari e produttive tra cui: il patrimonioaziendale della ditta ”L’Arca di Joli”, nella frazioneGallina di Reggio Calabria, ricomprendente ilristorante-albergo omonimo, la pizzeria ”Unicita”’ e lasala ricevimenti con annessa ampia area giardino esterna”Luxury Ridge”; vasti appezzamenti di terreno agricolo perun’estensione di oltre 360.000 metri quadri; 16 fabbricati; 2conti correnti societari e una polizza assicurativa.

red/lus

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su