Header Top
Logo
Lunedì 27 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Iva: Cia, aumento tocca 60-70% consumi. Stangata per famiglie e imprese

colonna Sinistra
Giovedì 19 settembre 2013 - 17:24

Iva: Cia, aumento tocca 60-70% consumi. Stangata per famiglie e imprese

(ASCA) – Roma, 19 set – Il paventato aumento dell’Iva apartire dal primo ottobre e’ profondamente sbagliato. Perche’l’innalzamento di un punto percentuale dell’imposta andrebbea coinvolgere circa il 60-70 per cento dei consumi dellefamiglie, con un ulteriore effetto depressivo su imprese ecittadini. Lo afferma in una nota la Confederazione italianaagricoltori (Cia).

In una fase come quella attuale, con i consumi stimati incalo del 2,2 per cento nella media del 2013 (dopo un crollodel 4,3 per cento nel 2012) e piu’ di 16 milioni di famigliecostrette a ”tagliare” perfino su cibo e sanita’ per colpadella crisi – sottolinea la Cia – il passaggio dell’Iva dal21 al 22 per cento avrebbe conseguenze drammatiche, toccandola maggioranza delle voci del bilancio familiare:dall’abbigliamento al pieno di benzina, dal vino aglielettrodomestici per la casa, dal computer alle parcelle deiliberi professionisti.

Soltanto per il capitolo ”cibo e bevande” – ricorda laCia – il rialzo dell’Iva si potrebbe tradurre a fine anno inun calo aggiuntivo dell’1,5 per cento sui consumi alimentari,gia’ sottoterra. Senza contare le conseguenze sugli esercizicommerciali, con le vendite nei supermercati e nei negozi diquartiere crollate rispettivamente del 2 per cento e del 4,1per cento nel primo semestre dell’anno e oltre 25 milapiccole imprese a rischio chiusura. com-stt/mau

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su