Header Top
Logo
Giovedì 30 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Frascati: dopo 22 anni arrestati autori omicidio Riccardo Germani

colonna Sinistra
Lunedì 16 settembre 2013 - 14:04

Frascati: dopo 22 anni arrestati autori omicidio Riccardo Germani

(ASCA) – Frascati, 16 set – A circa 22 anni dall’omicidio diRiccardo Germani, avvenuto a Roma il 27 Gennaio 1991, ed aseguito della riapertura delle indagini lo scorso mese diaprile, i Carabinieri del Nucleo Investigativo di Frascatihanno arrestato il mandante ed uno dei due killer inesecuzione di un’ordinanza di applicazione di misuracautelare in carcere emessa dal Giudice per le IndaginiPreliminari di Roma su richiesta della Direzione DistrettualeAntimafia di quella Procura. Il secondo omicida siidentificherebbe in Paolo Marfurt, vittima di un agguatomortale lo scorso 3 ottobre 2012.

Riccardo Germani fu ucciso con quattro colpi di pistola invia Santa Caterina Villarmosa, zona Borghesiana, alle 21.45circa di domenica 27 Gennaio 1991, mentre si allontanava abordo della propria autovettura dall’abitazione di una coppiadi amici con i quali aveva trascorso la serata.

L’attenzione degli inquirenti all’epoca dei fatti si eraconcentrata immediatamente sul contesto lavorativo dellavittima. Germani era proprietario del 51% delle quote di unasocieta’ che gestiva un deposito giudiziario ubicato nelquartiere di Torre Angela, adiacente al G.R.A., mentre lerestanti quote erano di uno degli odierni arrestati, ritenutoil mandante dell’omicidio. I contrasti tra i due soci eranotali che Riccardo Germani aveva maturato l’intenzione dirilevare anche il restante 49% della societa’ e divenireamministratore unico della stessa. Ma proprio in quelperiodo, poco prima del suo omicidio, Germani era statooggetto di continue minacce, anche telefoniche, subendo ancheun’aggressione fisica da parte di almeno due persone rimasteignote, ma da subito ritenute inviate dal socio.

Quest’ultimo, all’epoca interrogato per ben due volte dopol’omicidio, aveva fornito un alibi sorretto anche dalledichiarazioni di alcuni testimoni. L’indagine vennearchiviata nel luglio 1992.

Il ”caso” e’ stato riaperto nel settembre del 1997quando un ex detenuto aveva dichiarato alla Procura dellaRepubblica di Roma di aver appreso in carcere che qualcheanno prima, uno degli odierni indagati, detto ”Er Bengala”,aveva eseguito un omicidio su commissione di una persona cheaveva intenzione di far uccidere il suo socio nell’attivita’di depositeria giudiziaria in zona Casilina G.R.A., omicidioper il quale i due killer avevano ricevuto la somma di 50milioni di lire. Il racconto dell’ex detenuto era moltodettagliato ma anche in quel caso gli inquirenti non sonoriusciti a raccogliere sufficienti indizi ed il procedimentopenale venne nuovamente archiviato. Le indagini, infine, sono state riaperte per la terzavolta lo scorso aprile, nel corso delle attivita’ del NucleoInvestigativo dei Carabinieri di Frascati sull’omicidio diPaolo Marfurt, avvenuto in localita’ Vermicino del Comune diFrascati lo scorso 3 ottobre 2012, i cui autori sono statiarrestati il 18 gennaio 2013. Durante l’attivita’istruttoria, infatti, sono emerse le responsabilita’ diMarfurt per il fatto di sangue del 1991. Agli arrestati viene contestato il reato di omicidio inconcorso, con l’aggravante della premeditazione. Il blitz dei militari dell’Arma e’ scattato alle 5.00 dioggi, con l’arresto del mandante dell’omicidio, oggiconosciutissimo titolare di uno dei maggiori depositigiudiziari della Capitale.

red-gc/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su