Header Top
Logo
Mercoledì 22 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Animali: Forestale sequestra 4 delfini presso il delfinario di Rimini

colonna Sinistra
Venerdì 13 settembre 2013 - 15:09

Animali: Forestale sequestra 4 delfini presso il delfinario di Rimini

(ASCA) – Roma, 13 set – Il Corpo forestale dello Stato -Servizio centrale Cites ha sequestrato oggi quattro delfinipresso il delfinario di Rimini, sospettato di maltrattamento,diretti ora all’acquario di Genova dove saranno curati edaccuditi.

Lo comunica in una nota la Forestale, precisando che i 4delfini appartengono alla specie ”Tursiops truncatus”,meglio conosciuta come delfino dal naso a bottiglia.

Il loro sequestro era stato disposto dal giudice per leindagini preliminari di Rimini, su richiesta dalla procura,dopo che, lo scorso luglio, il Corpo forestale eraintervenuto nel delfinario a seguito di indaginiprecedentemente condotte.

L’intervento era stato condotto da una task forceinterministeriale composta da funzionari del ministerodell’Ambiente e della Tutela del territorio e del Mare, damedici veterinari del ministero della Salute e da esperti dimammiferi marini. Dalle verifiche emersero diverseirregolarita’ amministrative, per una sanzione di circa18.000 euro. Tra le irregolarita’ riscontrate: assenza di riparo dalsole e dalla vista del pubblico, carenza di un adeguatosistema di raffreddamento e di pulizia dell’acqua, nonche’vecchie vasche di contenimento irregolari non adatte aconsentire un adeguato movimento dei tursiopi e a garantirnela salute fisica e psichica, costretti ad una convivenzacoatta nel gruppo sociale dove erano inseriti. I delfini per di piu’ non erano sottoposti ad un idoneoprogramma di trattamenti medici veterinari come testimonial’assenza di vasche predisposte a tal fine, o adibite allaquarantena o ad ospitare le femmine durante il periodo digravidanza e allattamento. Oltre a questi illeciti e’ stato ipotizzato il reato dimaltrattamento animale. Ora, una volta giunti a Genova, i delfini – il piu’piccolo dei quali ha 6 anni – verranno inseriti nelle duevasche curatoriali, non visibili al pubblico adiacenti lavecchia vasca espositiva per effettuare il consueto periododi quarantena. Durante questo periodo di acclimatamento il personaleveterinario e acquariologico della struttura potra’effettuare tutti i controlli veterinari necessari almonitoraggio dello stato di salute degli animali e prestaretutte le cure di cui questi avranno bisogno.

com-stt/red

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su