Header Top
Logo
Sabato 24 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Aviaria/E.Romagna: Pdl, deroga norme antivirus ad allevatori-svezzatori

colonna Sinistra
Mercoledì 11 settembre 2013 - 19:25

Aviaria/E.Romagna: Pdl, deroga norme antivirus ad allevatori-svezzatori

(ASCA) – Bologna, 11 set – A seguito delle ordinanze emessedal ministero della Salute per contenere la diffusione delvirus dell’influenza aviaria, i piccoli allevatori di polli,in particolare i cosiddetti svezzatori-allevatori che vendonoi capi di circa 1 kg e piu’ o meno 40 giorni di vita sitrovano ad affronate nuovi e gravi problemi conseguenti allelimitazioni imposte.

E’ quanto segnalano – riferisce una nota – i dueconsiglieri regionali dell’Emilia Romagna, Luca Bartolini eGianguido Bazzoni (Pdl), in un’interrogazione presentata allagiunta regionale per chiedere che venga valutata contempestivita’ e obiettivita’ la proposta avanzata da questiallevatori di poter continuare a vendere gli animali ”nelrispetto dei criteri di massima sicurezza ma in deroga allerecenti piu’ restrittive limitazioni, cosi’ come avvenuto peraltre categorie di allevatori, al fine di salvare leproduzioni e i posti di lavoro”.

Essendo vietate le movimentazioni – spiegano i dueesponenti del Pdl a sostegno della richiesta – la densita’negli allevamenti di svezzamento sta aumentando rapidamente,il che determina abbeveraggio e alimentazione inadeguate conconseguente morte di un numero crescente di capi. L’attivita’degli allevamenti – ricordano poi i consiglieri – consente dirifornire i contadini che proseguono poi l’allevamento perusi domestici e pertanto e’ caratterizzata da elevatastagionalita’, con apice tra aprile e settembre. Da segnalarepoi che passato il periodo previsto per la normale crescitadegli animali, la vendita per la macellazione e’ interdettaper la mancanza di requisiti richiesti e il prodotto si trovaa non avere piu’ mercato.

com-stt/mau/ss

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su