Header Top
Logo
Lunedì 27 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Salute: Palma (psicologi), prevenire suicidi passando da parole a fatti

colonna Sinistra
Martedì 10 settembre 2013 - 12:19

Salute: Palma (psicologi), prevenire suicidi passando da parole a fatti

(ASCA) – Roma, 10 set – ”I suicidi sono la causa di morteche maggiormente puo’ essere prevenuta perche’ chi decide ditogliersi la vita molto spesso chiede aiuto, lancia deisegnali. Serve essere in grado di coglierli sapendoascoltare. Ascoltare i giovanissimi e il loro malessereesistenziale; gli uomini e le donne travolte dalla crisi edalle difficolta’ economiche e che in tantissime circostanzesi affidano al gioco fino a diventarne succubi; ascoltare,insomma, le persone che sentono insopportabile anche il pesodella vita stessa. Servono sforzi sinergici che incidanosull’organizzazione dell’assistenza sanitaria; servono sforzieducativi e culturali. Soprattutto serve mettere mano aquegli interventi concreti che da tempo vengono propostidagli psicologi italiani. Il tempo delle parole e’ finito. Sesi vuole intervenire su questa che senza dubbio puo’ esseredefinita una vera e propria piaga sociale servono fatti.”Cosi’ Giuseppe Luigi Palma, presidente del ConsiglioNazionale dell’Ordine degli Psicologi in occasione dellaGiornata mondiale per la prevenzione del suicidio promossadalla International Association for suicide prevention edalla Organizzazione mondiale della sanita’. ”Tra i fatti concreti – spiega Palma – vi e’ lapossibilita’ che i cittadini abbiamo a loro disposizione -attraverso l’istituzione della figura dello psicologo di base- un osservatore e un ascoltatore dei loro bisogni che siaffianchi al medico di base con l’obiettivo di leggere einterpretare tutti quei segnali di disagio che rappresentanole avvisaglie di comportamenti anche autodistruttivi chepossano giungere fino alle estreme conseguenze”.

Per Palma ”non serve accendere i riflettori sui suicidisolo in occasioni di ricorrenze o di clamorosi o eclatantifatti di cronaca. Servono coraggiose scelte politiche ingrado di guardare lontano programmando interventi strutturalicon un orizzonte temporale di lungo respiro”. ”Solo cosi’ – conclude il presidente degli psicologiitaliani – potremo dire di aver tentato l’impossibile:invertire la tendenza che mostra come il numero dei suicidinel mondo, come in Italia, sia destinato a crescereatrocemente”.

red/lus

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su