Header Top
Logo
Mercoledì 29 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Chiesa: S.Egidio, dal 29/9 Incontro per la pace. Religioni in dialogo

colonna Sinistra
Martedì 10 settembre 2013 - 13:35

Chiesa: S.Egidio, dal 29/9 Incontro per la pace. Religioni in dialogo

(ASCA) – Citta’ del Vaticano, 10 set – ‘Il coraggio dellasperanza – Religioni e culture in dialogo’. E’ il tema dellaXXVII edizione dell’Incontro Internazionale Uomini eReligioni per la pace, che si svolgera’ a Roma dal 29settembre al 1* ottobre, promosso dalla Comunita’ diSant’Egidio presentato stamane da Marco Impagliazzo,presidente della Comunita’, presso la Sala Marconi dellaRadio Vaticana.

All’incontro parteciperanno 400 rappresentanti dellegrandi religioni ed esponenti della vita politica e culturaleeuropea e mondiale provenienti da 60 paesi.

L’acutizzarsi della crisi siriana e le conseguenti graviminacce per la pace nel Medio oriente e nel mondo, spiega laComunita’ di Sant’Egidio, ”interpellano drammaticamente lavigilia dell’Incontro”. Dell’urgenza di un interventointernazionale per fermare la guerra in Siria e riaprire ilnegoziato si e’ fatto interprete il fondatore della Comunita’di Sant’Egidio, Andrea Riccardi, che alla vigilia dellariunione del G20 di San Pietroburgo ha rivolto un pubblicoappello ai leader mondiali chiedendo loro un’iniziativa perriaprire lo spazio del dialogo, ”unica soluzione possibileprima di essere tutti travolti da una crisi peggiore”.

”L’Incontro sta assumendo, giorno dopo giorno, – hadichiarato il presidente della Comunita’ di Sant’Egidio,Marco Impagliazzo, durante la conferenza stampa dipresentazione – un valore ulteriore per la questione sirianae quella piu’ vasta del Medio Oriente. Abbiamo scelto questotitolo perche’ siamo rimasti colpiti dall’appello di papaFrancesco ‘Non fatevi rubare la speranza’. Oggi c’e’ unamancanza di speranza in tante parti del mondo e ci si staabituando ai riti della guerra. Non c’e’ la speranza divisione di un mondo nuovo.

Oggi per sperare c’e’ bisogno di coraggio e la questionesiriana e’ stata, infatti, affrontata senza coraggio dellasperanza”.

Il meeting si articolera’ in una Assemblea d’inaugurazionenel pomeriggio di domenica 29 settembre all’auditorium’Conciliazione’; diversi panel si svolgeranno nelle tresessioni di lavoro di lunedi’ 30 settembre e nella mattinatadi martedi’ 1* ottobre; mentre la Cerimonia finale, dopo gliincontri di preghiera delle diverse religioni presenti, avra’luogo la sera di martedi’ 1*ottobre in piazza delCampidoglio, da dove verra’ proclamato l’Appello di Pace diRoma 2013.

Fra i temi trattati nei panel la crisi in Siria e MedioOriente; l’America latina di papa Francesco; Islam e culturadel convivere; le religioni e la violenza sulle donne;immigrazione; il martirio una realta’ dell’oggi.

Tra i temi in programma anche il ‘terrorismo religioso’,ha spiegato Impagliazzo, ”un tema nuovo che ci e’ statosuggerito direttamente dal papa. Perche’ c’e’ da rifletteresu come i fedeli sono interpellati e che posizione prendonosu terrorismo religioso”.

Questa edizione, rispetto agli anni scorsi, ha conclusoImpagliazzo, ”costera’ meno, circa 500 mila euro. Abbiamofatto una scelta di riduzione dei costi perche’ a Romaabbiamo delle strutture, come ad esempio le sale diTrastevere”.

Al momento gli iscritti sono circa 5 mila provenienti datutta Europa ma ”stimiamo che possano arrivare a 15 mila”.

dab/sam

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su