Header Top
Logo
Giovedì 22 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Inchiesta G8: Fusi (Btp) ai domiciliari, Pm ipotizza bancarotta

colonna Sinistra
Giovedì 5 settembre 2013 - 14:31

Inchiesta G8: Fusi (Btp) ai domiciliari, Pm ipotizza bancarotta

(ASCA) – Firenze, 5 set – Riccardo Fusi, imprenditore toscanofondatore della Btp, si trova da ieri agli arrestidomiciliari su disposizione del Gip di Firenze Angelo AntonioPezzuti. Lo conferma l’avvocato Alessandro Traversi, uno deilegali di Fusi, spiegando che il pm Luca Turco aveva chiestola detenzione in carcere. L’ipotesi a carico di Fusi e’bancarotta fraudolenta per distrazione. L’indagine e’ uno sviluppo dell’inchiesta sugli appalti delG8, procedimento avviato a Firenze ma poi trasferito a Roma.

”A Fusi viene contestata una distrazione per movimentifinanziari infruttiferi di qualche milione di euro tra duesocieta’ dello stesso gruppo, la Gr Partners e la Finmari -spiega Traversi -. Abbiamo fissato l’interrogatorio digaranzia con il Gip per lunedi’ mattina. Chiederemo la revocadel provvedimento e faremo ricorso al tribunale delleliberta’ perche’ riteniamo che non ci siano i presupposti perl’arresto e tantomeno il pericolo di reiterazione del reato.

Sono fatti che risalgono ad anni lontani, compresi fra il2006 e il 2009”.

afe/sam/rl

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su