Header Top
Logo
Mercoledì 22 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Siria: Cei invita vescovi italiani a rilanciare appello papa per sabato

colonna Sinistra
Martedì 3 settembre 2013 - 16:47

Siria: Cei invita vescovi italiani a rilanciare appello papa per sabato

(ASCA) – Citta’ del Vaticano, 3 set – Una lettera indirizzataa tutti i vescovi italiani per rilanciare l’appello del Papain occasione della giornata di digiuno e preghiera per lapace in Siria, in Medio Oriente e nel mondo intero, indettaper il 7 settembre. L’ha inviata il vescovo Mariano Crociata,segretario generale della Conferenza episcopale italiana(Cei), ricordando che con questa iniziativa s’intende”invocare da Dio” il ”grande dono” della pace ”perl’amata nazione siriana e per tutte le situazioni diconflitto e di violenza nel mondo”.

Nella lettera, ”raccogliendo l’appello accorato del Papae, in particolare, la richiesta che tutte le Chieseparticolari organizzino qualche atto liturgico secondo questaintenzione”, vengono allegati alcuni ”suggerimenti eproposte” per la giornata. Tra le proposte: ”una veglia dipreghiera strutturata come Liturgia della Parola”; la”celebrazione dei primi vespri con la possibilita’ disostituire la lettura breve con altra lettura biblica (nonevangelica) attinta dal lezionario”.

Soprattutto nei santuari mariani viene suggerita ”lapreghiera del santo rosario; in mattinata e’ possibilecelebrare una santa messa utilizzando il formulario MariaVergine Regina della Pace”. Inoltre, secondo l’ufficioliturgico della Cei, ”Sara’ possibile proporre un’adorazioneeucaristica prolungata”.

Inoltre, nelle messe festive di domenica 8 settembre,l’ufficio liturgico propone d”’inserire una particolareintenzione nella preghiera universale o dei fedeli”. E perpresentare il valore del digiuno si puo’ ricorrere alla notapastorale della Cei su ”Il senso cristiano del digiuno edell’astinenza” del 4 ottobre 1994.

dab/sam/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su