Header Top
Logo
Lunedì 27 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Papa: Marini, programma esalta valori che segnano identita’ dell’Umbria

colonna Sinistra
Lunedì 2 settembre 2013 - 15:52

Papa: Marini, programma esalta valori che segnano identita’ dell’Umbria

(ASCA) – Perugia, 2 set – ”Sara’ certamente una visitaimportante e di straordinario significato quella di PapaFrancesco il prossimo 4 ottobre ad Assisi, il cui programmae’ stato oggi formalmente ufficializzato. Assisi e l’Umbria,dunque, si preparano ad accogliere Papa Francesco conl’affetto di cui la nostra comunita’ e’ capace”. E’ quantoha affermato la presidente della Regione Umbria, CatiusciaMarini, dopo l’ufficializzazione del programma della visitache il Papa compira’ ad Assisi, la prima in Umbria.

”Emerge dal programma – ha aggiunto la presidente – lavolonta’ di sottolineare ed esaltare quei valori diattenzione verso gli ultimi che, grazie a San Francesco edalla comunita’ francescana, hanno ormai profondamente segnatoe forgiato l’identita’ stessa dell’Umbria e degli umbri, enon solo sotto il profilo della spiccata religiosita’ espiritualita’ della nostra comunita’, ma anche la stessacoscienza civile di questa terra”.

”Per la prima volta, infatti un Papa si rechera’ invisita nella Sala della Spoliazione, dove Francesco sispoglio’ dei suoi abiti a testimonianza della sua rinuncia adogni bene materiale. Una scelta che ha sicuramente unaltissimo valore simbolico della volonta’ di Papa Francescodi richiamare i valori piu’ profondi dello spiritofrancescano, la poverta’, l’umilta’, l’accoglienza e laresponsabilita’ verso il ”creato’. Non e’ un caso, dunque -ha aggiunto – se in Umbria abbiamo potuto realizzare, graziead un positivo spirito di collaborazione e cooperazione traistituzioni pubbliche e la Chiesa umbra, un modello diaccoglienza degli immigrati che in questi anni sono dovutifuggire dai propri Paesi in guerra o segnati da terribiliviolenze, e cercare nel nostro Paese un luogo piu’ sicuro”.

”E’ stata ed e’ questa una esperienza positiva – haconcluso Marini – che vede lavorare congiuntamente la RegioneUmbria, le amministrazioni locali, le strutture della Caritase del volontariato laico come l’Arci, per realizzarequell’accoglienza a cui lo stesso Papa Francesco ci ha piu’volte esortato e che e’ caratterizzata proprio da un profondospirito di solidarieta’ e di responsabilita’ in un quadro disicurezza e regole convivenza civile”. pg/rus

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su