Header Top
Logo
Lunedì 26 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Papa: telefona al ‘Corvo’ ma non quello che trafuga documenti

colonna Sinistra
Venerdì 30 agosto 2013 - 11:43

Papa: telefona al ‘Corvo’ ma non quello che trafuga documenti

(ASCA) – Citta’ del Vaticano, 30 ago – ”Ciao Corvo, comestai?”. Cosi’ papa Francesco ha telefonato a un giovanecollaboratore della villa 21 di La Carcova, a pochichilometri da Buenos Aires.

Il ragazzo Juan Jose’, chiamato ‘Il corvo’ perche’ e’tifoso della squadra del San Lorenzo come Bergoglio – scriveil sito ‘Terre d’America’ – aveva inviato una lettera alpontefice tramite Jose’ Maria di Paola, il prete villero chepapa Francesco ha ricevuto sabato scorso.

”Cari amici – afferma il giovane – voglio farvi sapereche questa mattina mi ha sorpreso una telefonata alcellulare. Mi trovavo nel mio posto di lavoro con mia nipotee una vicina e la voce all’altro lato ha detto: ‘Ciao Corvo,come stai?’. Era papa Francesco, un padre per me, e unamico”. Il giovane racconta inoltre che ”in un ritiro spiritualequesto amico mi ha detto che Gesu’ mi aveva teso la sua mano,che io potevo afferrarla, ed e’ quello che da allora cerco difare. Mi ha sorpreso quando mi ha chiesto della mia carasuocera Mirta. Quando gli ho dato la notizia che non era piu’tra di noi mi ha detto che avrebbe celebrato la messa delpomeriggio per Mirta. Questi sono i gesti che fanno grandeuna persona. Mi ha chiesto di dargli la benedizione e haaggiunto che mandava la sua benedizione a tutti e ad ognunadelle persone conosciute. Un grande abbraccio alla gentedell’Hurtado, della parrocchia di Lujan e Caacupe’. E hachiesto di pregare per lui”.

dab/lus

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su