Header Top
Logo
Sabato 24 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Terremoto/Umbria: Protezione Civile, situazione costantemente monitorata

colonna Sinistra
Martedì 27 agosto 2013 - 12:02

Terremoto/Umbria: Protezione Civile, situazione costantemente monitorata

(ASCA) – Perugia, 27 ago – Continuano le verificheconseguenti l’evento sismico di magnitudo 3.7, registratopoco dopo mezzanotte nella zona di Gubbio con epicentro traGubbio e Mocaiana. Lo comunica la Protezione Civile dellaregione Umbria confermando che, al momento, nella salaOperativa non e’ pervenuta alcuna segnalazione di danni. Lascossa, percepita in senso prevalentemente ondulatorio, e’stata avvertita dalla popolazione a Gubbio, ma anche inmolti comuni della fascia appenninica quali Costacciaro,Scheggia e Pascelupo, Sigillo, Gualdo Tadino ed anche inalcuni comuni dell’Altotevere come Pietralunga, Montone,Umbertide fino a Citta’ di Castello. L’evento e’ statoavvertito anche in alcuni comuni della Valle Umbra tra cuiAssisi e Foligno. I tecnici Regionali, fin dai primi momentisuccessivi all’evento e per tutta la notte, hanno mantenuto icontatti con il Comune di Gubbio, con i Vigili del fuoco e iCarabinieri. L’ipocentro, continua il comunicato, e’ statolocalizzato in modo abbastanza superficiale a circa 8.6 Km.

e questo ha fatto si che la scossa e’ stata avvertita inmodo molto abbastanza forte dalla popolazione. Dopo il primoevento di maggiore intensita’, sono seguite numerose repliche- circa 80 – nel corso della notte e della mattina.

L’evoluzione del fenomeno sismico caratterizzato dallapresenza di numerose scosse di modesta intensita’ vienecomunemente interpretato dai tecnici in senso positivopoiche’ garantisce una graduale e progressiva dissipazionedell’ energia sismica. Il Sistema Regionale della ProtezioneCivile, tramite le sue strutture tecniche, seguecostantemente l’evoluzione della situazione con continueverifiche e controlli. Sono gia’ stati attivati i primicontrolli sugli edifici scolastici della Provincia a cura deipropri tecnici ed sugli altri edifici sensibili a cura di deitecnici regionali e del Comune di Gubbio. E’ altresi’ in fasedi organizzazione una prima serie di sopralluoghi da partedei geologi della Regione per verificare l’eventualeattivazione di dissesti o movimenti franosi. E’ previstonella mattinata un incontro al Comune di Gubbio allapresenza di tutte le strutture della Protezione Civile edelle Forze dell’Ordine, all’esito del quale sara’possibile fare il punto sulla situazione e sulle eventualimisure da adottare ivi compresa l’apertura, a scopoprecauzionale, del Centro Operativo Comunale (COC) diProtezione Civile.

pg/rus

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su