Header Top
Logo
Mercoledì 28 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Siria: Tavola Pace, appello urgente per Mediterraneo e Medio Oriente

colonna Sinistra
Martedì 27 agosto 2013 - 18:45

Siria: Tavola Pace, appello urgente per Mediterraneo e Medio Oriente

(ASCA) – Perugia, 27 ago – ”Sveglia! Quello che stasuccedendo ad un passo dai nostri confini (in Siria, Egittoma non solo) e’ estremamente pericoloso. E richiede la nostraattenzione urgente perche’ riguarda molto da vicino la vitanostra e dei nostri figli”.. E’ questo l’incipit dell’appello urgente della Tavoladella Pace, gia’ sottoscritto, tra gli altri, da SavinoPezzotta, Don Luigi Ciotti, Flavio Lotti, Antonio Papisca,Marco Mascia, Marco Vinicio Guasticchi, Beppe Giulietti,Ottavia Piccolo, p. Efrem Tresoldi, Gabriella Stramaccioni.

”Chi piu’ di noi – si legge in alcuni dei passi – puo’capire che qui nel Mediterraneo si sta forgiando il nostrofuturo? Chi piu’ di noi deve temere le conseguenzedrammatiche delle stragi quotidiane di vite umane, delleatrocita’ e dei crimini che si stanno consumando lungo lesponde di questo mare? Eppure la politica tace. E quandoparla, nessuno se ne accorge. L’informazione e’ distorta,superficiale, frammentata. E anche la coscienza civile sembradisinteressata e disimpegnata”. La Tavola della Pace riconosce che ”anche l’Italia stavivendo una crisi difficile, ma ignorare quello che staaccadendo a ridosso delle nostre frontiere non ci consentira’di uscirne.La consapevolezza e’ che l’Italia non puo’ fare dasola. Ma se l’Onu e’ emarginata e l’Unione europea balbettadisordinatamente la colpa e’ dei governi e, nella sostanza,delle forze politiche che li compongono e li sostengono”. Da qui l’invito a ”cambiare il nostro atteggiamento. Equello dell’Italia. Abbiamo bisogno di capire cosa staaccadendo, di aprire un grande dibattito pubblico checonsenta all’Italia di definire una proposta politicalungimirante e di trasformarla in politica europea.

Serve una diffusa progettualita’ concreta che coinvolgacittadini, associazioni e istituzioni dalle citta’ all’Onu.

Non c’e’ piu’ tempo per l’indifferenza e l’ipocrisia. Agiree’ difficile. Non farlo sara’ catastrofico” conclude ildocumento della Tavola della pace. pg/sam/ss

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su