Header Top
Logo
Mercoledì 28 Giugno 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Sicurezza alimentare: a Lametia Terme sequestrate 36 tonn di conserve

colonna Sinistra
Mercoledì 21 agosto 2013 - 15:19

Sicurezza alimentare: a Lametia Terme sequestrate 36 tonn di conserve

(ASCA) – Catanzaro, 21 ago – Posta sotto sequestroun’attivita’ abusiva di produzione di conserve vegetali aLamezia Terme: gli operatori addetti al controllo ufficialedegli alimenti e bevande dell’azienda sanitaria provincialedi Catanzaro, con l’aiuto dei carabinieri di Lamezia Terme,hanno messo fine ad una produzione abusiva di conservevegetali sottolio e sottaceto che, in dispregio alle piu’comuni norme di igiene e sicurezza alimentare, finivano poisulle tavole degli ignari cittadini di Lamezia Terme e delcomprensorio. E’ quanto si apprende da una nota dell’aziendasanitaria calabrese.

Il locale sede della produzione era in pessime condizionidi degrado strutturale e con evidenti segni di sporcizia supavimenti, pareti e piani di lavoro, alcuni semilavorati, insalamoia e non, erano scaduti, alcune materie prime eranocollocate all’esterno del manufatto in cattivo stato diconservazione, le lavorazioni non seguivano criteri eprocessi di igiene alimentare e non e’ stata esibita alcunadocumentazione riguardante le procedure di autocontrollo e laprovenienza delle materie prime ai fini dellarintracciabilita’. In particolare, i tecnici dellaprevenzione del servizio igiene alimenti e nutrizione diLamezia Terme e i Carabinieri hanno rinvenuto e posto sottosequestro 180 fusti di circa 200 kg ciascuno contenentisemilavorati di peperoni, melanzane e olive in salamoia, 11sacchetti di pane grattugiato di circa 10 kg cadauno escatole di olive nere provenienti da paesi esteri conetichetta in lingua straniera. Prosegue pertanto a pieno ritmo l’attivita’ voluta daldirettore generale dell’Asp di Catanzaro Gerardo Mancuso cheha inteso investire sul potenziamento dei servizi disicurezza alimentare e di prevenzione delle malattietrasmesse con gli alimenti. ”Un doveroso ringraziamento – haaffermato il direttore generale Mancuso – anche all’operatodel Comandante della locale Stazione dei Carabinieri FabioVincelli per la disponibilita’ all’azione congiunta che sispera possa portare in futuro a proficui risultati per latutela sanitaria della collettivita’. La priorita’dell’Azienda sanitaria provinciale di Catanzaro e’ infatti latutela dei consumatori, obiettivo che raggiungiamo grazie allavoro costante e quotidiano portato avanti dal ServizioIgiene Alimenti e Nutrizione di Lamezia Terme”.

red/sam/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su