Header Top
Logo
Domenica 26 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Mafia: Libera, no vendita tenuta Suvignano, fatto molto dopo confisca

colonna Sinistra
Mercoledì 21 agosto 2013 - 19:31

Mafia: Libera, no vendita tenuta Suvignano, fatto molto dopo confisca

(ASCA) – Roma, 21 ago – ”Riteniamo inopportuna la propostadi mettere in vendita un bene come la tenuta di Suvignano,dopo anni di lavoro svolto insieme a enti locali e retedell’associazionismo che tracciavano un percorso perrestituire alla collettivita’ quel bene da valore non soloeconomico, ma culturale e sociale”. Lo scrive in una nota don Luigi Ciotti, dell’associazioneantimafia ‘Libera’, commentando la decisione dell’Agenzianazionale per l’amministrazione dei beni sequestrati allacriminalita’ di mettere in vendita la tenuta di Suvignano aMonteroni d’Arbia (Siena), la piu’ grande confiscata allamafia nel centro Italia, ben 19 anni fa.

”Ci si fermi, si evitino accelerazioni in un momento comequesto”, scrive don Ciotti. ”Ci auspichiamo – prosegue -che si possano trovare tutte le soluzioni per riprendere quelpercorso con enti locali e mondo associativo che gia’ andavanella direzione di restituire alla collettivita’ quel bene.

Nel contempo, si lavori per accelerare l’acquisizione delleproposte di modifica avanzate dallo stesso prefetto Caruso,direttore dell’Agenzia beni confiscati, nelle quali noi ciriconosciamo e che proponevano di ‘estendere alle aziende ladisciplina oggi dettata per i beni immobili e consentire alloStato e agli enti territoriali di acquisire a titolo gratuitole aziende confiscate’ consentendone cosi’ il riutilizzosociale”, conclude l’esponente di Libera.

red-stt/sam/bra

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su