Header Top
Logo
Venerdì 24 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Papa: rafforzata Aif con ”vigilanza prudenziale” richiesta da Moneyval

colonna Sinistra
Giovedì 8 agosto 2013 - 13:46

Papa: rafforzata Aif con ”vigilanza prudenziale” richiesta da Moneyval

(ASCA) – Citta’ del Vaticano, 8 ago – Papa Francesco con ilMotu Proprio ”rafforza la funzione di vigilanza e diregolamentazione dell’Autorita’ di InformazioneFinanziaria”, istituendo ”la funzione di vigilanzaprudenziale degli enti che svolgono professionalmenteun’attivita’ di natura finanziaria, rispondendo cosi’ ad unaraccomandazione del Comitato Moneyval del Consiglio diEuropa, attribuendola all’Autorita’ di InformazioneFinanziaria, gia’ istituita con il Motu Proprio del 30dicembre 2010”. Lo spiega la sala stampa vaticana.

Si istituisce inoltre ”il Comitato di SicurezzaFinanziaria, il cui Statuto e’ allegato al Motu Proprio, conil fine di coordinare le Autorita’ competenti della SantaSede e dello Stato della Citta’ del Vaticano in materia diprevenzione e di contrasto del riciclaggio, del finanziamentodel terrorismo e della proliferazione di armi di distruzionedi massa”.

”Il rapporto Moneyval”, ha spiegato il direttore dellasala stampa vaticana, padre Federico Lombardi ai giornalisti,sottolineava la necessita’ di ”avere anche una funzione di’vigilanza prudenziale’ e valutare il tipo di attivita’ chevengono fatte dalle istituzioni cioe’ le tipologie diservizi”.

Padre Lombardi ha inoltre sottolineato che ”deve esserevigilato” anche ”il modo in cui lo Ior svolge alcuniservizi, in modo tale che le attivita’ che si fanno sianosicure e non siano fonte d’instabilita’ e rischio”. La funzione di ”vigilanza prudenziale”, ha aggiuntopadre Lombardi, e’ una ”funzione specifica in piu’ dell’Aifche le da’ il potere di controllo e valutazione delleattivita’ svolte in Vaticano. L’Aif, dunque, non avra’ solouno scambio d’informazioni con le altre realta’ finanziarie”ma avra’ il compito di ”controllare e approvare i modelli diattivita’ svolti dalle istituzioni”.

dab/cam/ss

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su