Header Top
Logo
Mercoledì 29 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Regioni: Corte conti, taglio personale non proporzionale a calo spesa

colonna Sinistra
Mercoledì 7 agosto 2013 - 14:49

Regioni: Corte conti, taglio personale non proporzionale a calo spesa

(ASCA) – Roma, 7 ago – Nel biennio 2011-2012 il taglio dipersonale effettuato dalle Regioni a statuto ordinario non e’stato proporzionale a quello della relativa voce di spesa:quest’ultima, infatti, e’ calata del 2,18% a fronte di unaflessione delle unita’ annue pari al 5,40%.

Lo rileva la Corte dei conti nella ‘Relazione sullagestione finanziaria delle Regioni negli esercizi2011-2012’.

La consistenza del personale regionale diminuisce(-5,40%), con risultati eterogenei tra le aree geografiche(-1,64%, al nord, -4,59% al centro, e -8,71% nel sud).

Cionondimeno – precisa la magistratura contabile – nel 2011,il rapporto tra popolazione in eta’ lavorativa rilevata al 31dicembre del medesimo anno e personale dipendente restaancora elevato nelle regioni meridionali.

Sul piano nazionale, l’incidenza tra personale dirigente enon dirigente e’ di 16,59, vale a dire che un dirigentecoordina in media 17 dipendenti. I miglioramenti del rapporto – si legge nella Relazione -si registrano soprattutto al sud; tuttavia anche in questocaso non vengono raggiunti livelli ottimali nella gestionedelle risorse umane.

La diminuzione della spesa totale, per il personaledirigente e non dirigente delle regioni a statuto ordinario,e’ meno che proporzionale rispetto alle variazioni dellaconsistenza media delle stesse categorie di personale. Nederiva che la spesa totale cala del 2,18%, a fronte di unaflessione delle unita’ annue pari al 5,40%.

La variazione e’ di gran lunga piu’ elevata conriferimento al personale dirigente, come si evincedall’andamento della spesa media, ove i maggiori aumenti sonoassociati ad una piu’ elevata flessione della consistenzamedia. Questo risultato dimostra la tendenza, diffusa, aripartire le risorse destinate al trattamento accessorio trai dirigenti rimasti in servizio, nonostante il provvedimento(art. 9, co. 2-bis, d.l. n. 78/2010) che ha dispostol’automatica riduzione dei fondi destinati al trattamentoaccessorio in proporzione alla diminuzione del personale inservizio.

red-stt/lus

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su