Header Top
Logo
Domenica 26 Marzo 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Estate: Sib, chiarire subito norma per ridare lavoro a 400 persone

colonna Sinistra
Mercoledì 7 agosto 2013 - 19:06

Estate: Sib, chiarire subito norma per ridare lavoro a 400 persone

(ASCA) – Roma, 7 ago – Il Sindacato italiano balnearichiedera’ al governo di confermare le interpretazioni fornirefino ad oggi sulla normativa vigente, cosi’ da evitaredistorsioni amministrative come quella che ha causatogravissimi danni alle 18 imprese balneari, bloccandonel’attivita’, fatto perdere 400 posti di lavoro e un dannoeconomico quantificabile in quasi 10 milioni di euro. E’quanto si apprende in una nota dello stesso sib.

”E’ inspiegabile che i gestori di storici stabilimentibalneari di queste localita’ – afferma Riccardo Borgo,presidente nazionale del Sindacato – rischiano di essereindividuati come usurpatori del bene pubblico, morosi nelversamenti dei canoni, illegali nell’esercizio delle loroimprese e considerati dall’opinione pubblica alla stregua dipessimi fiduciari dello Stato”. In sintesi oltre al danno labeffa. ”Il Sib – ribadisce Borgo – condivide la volonta’ diquesti colleghi di vedersi riconosciuta, oltre lapossibilita’ di continuare con dignita’ e rispetto il propriolavoro, anche l’orgoglio di essere imprenditori e cittadinionesti”. Dall’analisi tecnico-legale degli esperti riuniti oggi aRoma con la giunta di Presidenza del sib, infatti, si e’evidenziato che i sequestri delle imprese balneari aLicola-Varcaturo sono causati da confusione e da carenzeamministrative determinate dall’inefficienza colpevole deiComuni di Giugliano e Pozzuoli. Nel corso della riunione e’ emerso, poi che le impresebalneari coinvolte sono assolutamente nel giusto e in buonafede. Le irregolarita’ burocratiche causate da un quadronormativo confusionario richiedono in tempi brevi unintervento da parte del Governo e delle Regioni che faccianochiarezza e restituiscano le imprese alla pienadisponibilita’ dei concessionari. Secondo quanto riportato dal Sib, sul litorale interessatosi e’ verificato un paradosso in quanto le spiagge libereattigue a quelle sequestrate sono alla merce’ degli abusiviche noleggiano illegalmente lettini e ombrelloni aibagnanti.

Il Sindacato, infine, verifichera’ se ci sono lecondizioni per avviare una azione legale contro iresponsabili di questa situazione per un adeguatorisarcimento e, soprattutto, per vedersi riconosciuto ilgravissimo danno d’immagine. red-gc/

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su