Header Top
Logo
Sabato 18 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Pena morte: in Asia maggior numero esecuzioni, 3879 (97,8% del totale)

colonna Sinistra
Venerdì 26 luglio 2013 - 14:46

Pena morte: in Asia maggior numero esecuzioni, 3879 (97,8% del totale)

(ASCA) – Roma, 26 lug – L’Asia si conferma essere ilcontinente dove si pratica la quasi totalita’ delleesecuzioni di pena di morte nel mondo. Se stimiamo che inCina vi sono state circa 3.000 esecuzioni (circa 1.000 inmeno rispetto al 2011), il dato complessivo del 2012 nelcontinente asiatico corrisponde ad almeno 3.879 (il 97,8%),in calo rispetto al 2011 quando erano state almeno 4.935. E’quanto emerge dal rapporto 2013 sulla pena di morte nelmondo presentato oggi dall’organizzazione Nessuno TocchiCaino e a cui ha partecipato anche il ministro degli affariesteri Emma Bonino. Nel 2012, secondo quanto si legge nel rapporto, i Paesiche hanno fatto ricorso alle esecuzioni capitali sono stati22, rispetto ai 20 del 2011, ai 22 del 2010, ai 19 del 2009 eai 26 del 2008. Nel 2012 e nei primi sei mesi del 2013, nonsi sono registrate esecuzioni in 3 Paesi – Egitto, Singaporee Vietnam – che le avevano effettuate nel 2011. Viceversa, 7Paesi hanno ripreso le esecuzioni: Botswana (almeno 1),Gambia (9), Giappone (7), India (1) e Pakistan (1) nel 2012;Indonesia (1), Kuwait (5) e Nigeria (4) nel 2013.

Le Americhe sarebbero un continente praticamente liberodalla pena di morte, se non fosse per gli Stati Uniti, unicoPaese del continente che ha compiuto esecuzioni (43) nel2012. Il 7 agosto 2012, la Commissione Inter-Americana per iDiritti Umani ha chiesto agli Stati membridell’Organizzazione degli Stati Americani (OAS) che hannoancora la pena di morte ad abolirla o, almeno, a introdurreuna moratoria sulla sua applicazione. In Africa, infine, nel 2012, la pena di morte e’ stataeseguita in 5 Paesi (4 nel 2011) e sono state registratealmeno 42 esecuzioni: Sudan (19), Gambia (9), Somalia (8),Sudan del Sud (5), Botswana (1). Nel 2011 le esecuzionieffettuate in tutto il continente erano state almeno 24. InEuropa, la Bielorussia continua a costituire l’unicaeccezione in un continente altrimenti totalmente libero dallapena di morte. Nel 2012 tre uomini sono stati giustiziati peromicidio.

red/rus/rob

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su