Header Top
Logo
Lunedì 20 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Ricerca: Telethon finanzia 38 progetti con 10,5 milioni di euro

colonna Sinistra
Mercoledì 24 luglio 2013 - 15:19

Ricerca: Telethon finanzia 38 progetti con 10,5 milioni di euro

(ASCA) – Roma, 24 lug – A pochi giorni dall’annuncio delsuccesso della terapia genica su sei bambini affetti da duegravi malattie genetiche arriva un’altra buona notizia daTelethon annuncia l’assegnazione di 10,5 milioni di euro aimigliori progetti di ricerca proposti da ricercatori di tuttoil Paese. In totale – riferisce una nota – sono 38 i progetti chehanno meritato un finanziamento e 69 i laboratori italianicoinvolti, distribuiti in tredici regioni. I fondi assegnatia questi gruppi vanno cosi’ ad aggiungersi a quelli destinatial lavoro degli Istituti Telethon di Napoli e Milano, direttirispettivamente da Andrea Ballabio e Luigi Naldini ed alprogramma di sviluppo delle carriere dell’Istituto TelethonDulbecco.

La selezione si e’ svolta secondo il metodointernazionalmente condiviso del ”peer-review” e hacoinvolto i trenta eminenti scienziati della Commissione(provenienti da 9 Paesi; uno solo dall’Italia), che si sonoavvalsi anche della consulenza di oltre trecento revisori daventisei diversi paesi del mondo: tra gennaio e giugno scorsisono state selezionate 260 proposte di progetto presentate.

”Leggere questi progetti e valutarli insieme ai colleghie’ stato incredibilmente importante nella mia vita diricercatore ed e’ stato un impegno che ha sempre visto ilpaziente al centro di qualsiasi valutazione”, ha dichiaratoal termine dei lavori Thomas Rando, presidente dellaCommissione e professore presso l’universita’ statunitense diStanford. I progetti finanziati riguardano quaranta diverse malattiegenetiche, alcune gia’ studiate da molti anni come l’atrofiamuscolare spinale, la distrofia di Duchenne o la talassemia,altre che invece ricevono per la prima volta un finanziamentoTelethon, come le rarissime sindromi di Kabuki e ring 14. ”Finanziare per la prima volta un progetto su unamalattia fino a quel momento poco o per nulla studiata ci da’una soddisfazione particolare, perche’ ci fa sentire ancorapiu’ vicini ai pazienti, quelli per cui siamo nati econtinuiamo a lavorare” ha commentato Lucia Monaco,direttore scientifico di Telethon.

com-stt

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su