Header Top
Logo
Martedì 21 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Cronaca
  • Milano/D&G: tregua tra Comune e Camera Moda (1 upd)

colonna Sinistra
Mercoledì 24 luglio 2013 - 15:48

Milano/D&G: tregua tra Comune e Camera Moda (1 upd)

(ASCA) – Milano, 24 lug – Pace fatta tra il Comune di Milanoe l’industria italiana della moda dopo il casoDolce&Gabbana.

Merito dell’incontro di questo pomeriggio a Palazzo Marinotra il sindaco Giuliano Pisapia e i componenti del consigliodirettivo della Camera Nazionale della Moda. ”Non c’e’ maistata guerra”, chiarisce sorridendo ai flash dei fotografiil presidente dell’associazione, Mario Boselli. Intorno allo stesso tavolo si sono riuniti rappresentantidi Palazzo Marino e i principali protagonisti dell’industrianazionale della moda. Dal presidente della Camera Nazionale,Mario Boselli, a Patrizio Bertelli (Prada), da Angela Missonia Ermenegildo Zegna, da Giovanna Ferragamo a Renzo Rosso. Eancora: Stefano Sassi (Valentino), Renzo Rosso (Obt) e CarlaSozzani (Corso Como Dieci). Assente all’appuntamento soltantoDiego Della Valle, che pure fa parte consiglio direttivodella Camera della Moda. Il vertice era convocato da tempo, ma e’ comunque servitoa placare la polemica che aveva visto protagonisti glistilisti Domenico Dolce e Stefano Gabbana e l’assessoreFranco D’Alfonso. Le parole di quest’ultimo (”Il Comune nonconcede i propri spazi a evasori fiscali”) avevano innescatouna querelle culminata con la decisione della casa di moda ditenere chiuse, in segno di protesta, le principali boutiquedella citta’. ”Non abbiamo parlato del caso Dolce&Gabbana”,assicura ancora Boselli che al termine del summit si presentadavanti alle telecamere insieme a Pisapia. Il presidentedella Camera Nazionale della Moda parla di un incontro”all’insegna della franchezza. Non ci siamo risparmiati, cele siamo dette tutte, ma sempre con il massimo rispetto”.

Dello stesso avviso il sindaco: ”I rapporti tra il comune diMilano e l’industria della moda sono sempre stati ottimi.

Questa e’ la prima volta che il sindaco di Milano incontratutti questi stilisti. E’ un segnale importantissimo diunita’ di intenti e soprattutto della volonta’ di lavorareuniti”. Il messaggio, insomma, e’ chiaro: ”Milano -garantisce Pisapia – e’ e restera’ la capitale della moda”. fcz/sam/bra

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su